La mia prima “pasta della pizza”…

Eccomi, sono riuscito a staccarmi un attimo dal lavoro e a trovare tempo per scrivere… Ora parliamo di pizza, perché finalmente posso darvi le dosi esatte per riuscire a fare un impasto a mio parere molto buono. Naturalmente questo piatto è tra i più diffusi al mondo e quindi credo sia davvero difficile trovare un giusto compromesso tra i gusti di tutti. A me piace sia sottile, che spessa, semplice o ultra condita, bianca o con il pomodoro…insomma basta che sia pizza….

Ingredienti per 6 persone
500 ml acqua tiepida
400 g di farina 00
400 g di farina tipo 0 manitoba
12 g di lievito di birra fresco
15 g di sale
40 g olio evo

Preparazione
Mettete nella planetaria 500 ml di acqua tiepida, il lievito di birra ed il sale mescolando bene fino a far sciogliere il tutto.

Aggiungente l’olio evo e metà delle farine che avrete precedentemente mischiato in una bacinella. Azionate la planetaria a bassa velocità fino a quando l’impasto inizierà a formarsi. Aggiungete la restante farina e portate la velocità ad un livello intermedio.

Quando l’impasto si sarà formato, ma comunque sarà ancora morbido e appiccicoso rovesciatelo su di una spianatoia e con l’aiuto d’altra farina impastate fino a formare una palla morbida e consistente.

Mettete la palla in una bacinella, coprite con un canovaccio e lasciate lievitare per tre ore in un posto asciutto e caldo.

Passato questo tempo impastate nuovamente la pasta e fate delle palline più piccole, lasciate lievitare ancora 1 ora sempre coprendo il tutto.

Passato questo tempo non vi resta che prendere la pallina, stenderla e farcire la vostra pizza.

Consigli per la cottura
Per una cottura perfetta dovete preriscaldare il forno a 200°. Infornate solo la base della pizza con il pomodoro per 10 minuti. Togliete dal forno farcite la pizza e infornate nuovamente per 5-7 minuti in base alla cottura desiderata.

IMG_7165

IMG_7136

IMG_7138

IMG_7140

IMG_7143

IMG_7145

IMG_7164

IMG_7167

Annunci

Insalata croccante di gamberetti con emulsione di senape al balsamico…

Ma quanto amo i gamberi? Credo che potrei mangiarli tutti i giorni, pensate che 4 anni fa sono andato al mare con la mia ragazza e i suoi genitori e abbiamo mangiato all’incirca 20 kg di gamberi in una settimana, fatti crudi, a tartare, fritti in pastella o impannati, nella pasta, nel riso, al vapore etc…insomma quando sono tornato gli ho evitati, ma giusto per una settimana, poi ho dovuto ricominciare a mangiarli. Anche dei semplici gamberetti in salamoia possono essere un piatto da gourmet, le regole importanti da rispettare sono due, la marca dei gamberetti (io utilizzo i gamberetti boreali della Royal Greenland, sono fantastici) e risciacquarli bene dalla salamoia…poi ricordatevi che i gamberi stanno bene con tutto, sono un passo avanti pur “camminando” all’indietro…

Ingredienti
Gamberetti in salamoia
Insalata iceberg
Parmigiano a scaglie
Carota
Sedano
Pomodorini datterini
Senape
Limone
Aceto balsamico in glassa
Olio evo
Sale grosso

Preparazione
Pulite e tagliate l’insalata iceberg (se vi viene più comodo compratela in busta già pulita e tagliata) e mettetela in acqua con giacchio per renderla più croccante.

Sciacquare i gamberetti dalla salamoia, strizzateli senza romperli e metteteli in una bacinella. Pulite e tagliate il sedano, la carota e i datterini e uniteli ai gamberetti.

Mettete nel bicchiere del mixer la senape, l’aceto in glassa, il limone, poco sale e l’olio. Frullate incorporando l’aria fino a creare un’emulsione cremosa.

Mettete su un piatto l’insalata iceberg, adagiateci sopra i gamberetti, le verdure e il grana a scaglie. Condite con l’emulsione di senape al balsamico.

..Buon appetito…

20140612-133553-48953394.jpg