Risotto con poco pomodoro, bufala e crudo…

Come vi ho promesso circa un mese fa, oggi riaprono le porte del blog culinario, non pubblicherò ricette tutti i giorni ma cercherò comunque di mantenere una certa costanza. Come sapete oggi è il 1 d’Aprile, ma purtroppo in pescheria era terminato il “famoso pesce”, quindi ho pensato di partire con una bella “Bufala”… Risotto con poco pomodoro, mozzarella di bufala e prosciutto crudo…insomma, una sorta di rito propiziatorio per una bella e calda primavera…quindi ben tornato a me…e a voi…

Ingredienti
400 g di riso carnaroli
150 g di mozzarella di bufala
100 g di prosciutto crudo a fette
10 g di burro
1/2 cipolla bianca
1 bicchiere di prosecco
Olio evo

Brodo pomodoro e aglio
4 pomodori ramati
1 spicchio d’aglio
Sale grosso

Preparazione
Preparate il brodo mettendo un filo d’olio in una padella dai bordi alti, fate rosolare l’aglio schiacciato e aggiungete i pomodori tagliati a pezzettini. Dopo qualche minuto aggiungete all’incirca 1,5 l di acqua ghiacciata e una presa di sale grosso. Lasciate cuocere 10 minuti dalla ripresa del bollore.

Mettete un filo d’olio e metà burro in una casseruola. Aggiungete la cipolla tritata fine e fate soffriggere. Sfumate con il vino bianco e togliete quasi subito la cipolla con una schiumarola lasciando l’intingolo all’ineterno.

Fate tostare il riso per due minuti girandolo in continuazione. Aggiungete il brodo poco alla volta fino ad arrivare a cottura girandolo costantemente e con molta delicatezza.

Quando il risotto sarò cotto, naturalmente al dente, togliete la casseruola dalla fiamma, aggiungete la mozzarella di bufala a cubetti, il restante burro e mantecate energicamente aggiungendo un filo d’olio a filo per due minuti.

Coprite la casseruola con un coperchio e fate riposare per altri 2 minuti.

Servite il risotto aggiungendo due fette di prosciutto crudo e dei cubetti di bufala.

…Buon Appetito…

IMG_3586

IMG_3591

Annunci

Pennette con ragù saporito velocemente…

Finalmente sono tornato…La mia vacanza a Ibiza è stata stupenda e la mia pancia è parecchio gonfia, tutta colpa della mia esagerata ingordigia di tapas, birra e mille merende. Torniamo a cucinare, partiamo da una ricetta semplice e molto gustosa…prepariamo un delizioso ragù misto…Buona serata a tutti…

Ingredienti per 4 persone
400 g di penette
100 g di filetto di maiale
100 g di polpa di manzo
100 g di speck trentino
100 g di piselli gelo
20 g di parmigiano reggiano
2 cucchiaini di triplo concentrato di pomodoro
1/2 bicchiere di vino bianco
20 g di carota
20 g di cipolla
20 g di sedano
Olio evo
Sale

Preparazione

Lessate le pennette in abbondante acqua salata.

Tritate la polpa di manzo insieme al filetto di maiale utilizzando un tritacarne a maglia sottile. Tagliate a cubetti lo speck e unitelo alla carne macinata amalgamando bene il tutto.

Preparate un soffritto utilizzando carota, sedano, cipolla e fatelo appassire in 4 cucchiai d’olio evo.

Aggiungete al soffritto la carne macinata con lo speck e lasciate cuocere per 5 minuti.

Aggiustate di sale, sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare.

Aggiungete il triplo concentrato di pomodoro e i piselli gelo, continuate la cottura per altri 5 minuti.

Scolate la pasta al dente e fatela saltare con il ragù, mantecando con il parmigiano reggiano per 1 minuto.

Buon Appetito

IMG_0347

IMG_0341

IMG_0342

IMG_0343

IMG_0344

IMG_0345

Linguine con scampi, vongole, fumetto di scampi al pomodoro e pesto liquido…

Che spettacolo ieri sera il concerto dei QUEEN + ADAM LAMBERT, nonostante l’assenza di Freddy Mercury sono riusciti a fare un grandissimo spettacolo che ci ha emozionato per quasi tre ore. Il nuovo cantante della Rock Band, Adam Lambert, diventerà una grandissima star. Dato che la mia cena di ieri si è basata su di un panino cotto e fontina senza alcuna birretta di rito pre e durante concerto (vietata dalla mia ragazza) oggi mi sentivo molto affamato, ma sopratutto ispirato, quindi ho preso del tempo per preparare questa speciale ricetta molto colorata e vivace. Tra poco riparto per Milano, per assistere ad un altro concerto, molto più pop, molto più giovane, molto più “bimbominkia”…KIESZA live nei G.M. Milano…altri panini…sempre niente birretta e tanta musica alta…

Ingredienti per 4 persone
400 g di linguine
1 kg di vongole veraci
12 scamponi
1 cucchiaino di triplo concentrato di pomodoro
Aglio
Olio evo
Pepe
Sale

per il pesto liquido
30g di foglie di basilico fresco
50 ml d’olio extravergine
40 g di parmigiano reggiano
Sale grosso

per il fumetto di crostacei

Preparazione

Lessate le linguine in abbondante acqua salata.

Pulite gli scampi eliminando la testa, il guscio e tagliate la polpa a cubetti. Con gli scarti procedete alla preparazione del fumetto di crostacei tenendo da parte 4 scamponi interi.

Pulite le foglie di basilico cercando di bagnarle il meno possibile, se ciò accadesse asciugatele bene. Mettetele nel bicchiere del mixer con il parmigiano reggiano, l’olio extravergine d’oliva e un pizzico di sale grosso. Frullate con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una salsa cremosa.

Mettete le vongole a spurgare in acqua fredda all’interno del lavandino per fargli perdere la sabbia. Scolatele e mettetele in una padella capiente, coprite con un coperchio e fatele aprire a fiamma bassa per 3-4 minuti. Toglietele dalla padella e filtrate con un colino la loro acqua eliminando la restante sabbia.

Unite l’acqua delle vongole al fumetto di pesce insieme al cucchiaino di triplo concentrato di pomodoro, non so dirvi le dosi esatte, assaggiate e capirete quando ci sarà la giusta alchimia.

Prendete una padella, fateci rosolare mezzo spicchio d’aglio e saltateci gli scampi a cubetti, aggiungeteci la salsa di vongole e fumetto e lasciate evaporare pochi minuti.

Scolate la pasta 4 minuti prima, versatele in padella con il sugo di scampi e terminate la cottura per il tempo rimanente.

Aggiungete le vongole e saltate a fiamma vivace per un minuto.

Servite cospargendo le linguine con goccie di pesto di basilico e aggiungendo uno scampone cotto intero sulla griglia per 4 minuti circa.

Buon Appetito

IMG_6933

IMG_6924

IMG_6925

IMG_6926

IMG_6941

IMG_6968-0

IMG_6979-0

IMG_7001-0

IMG_7011-0

Spaghettoni con bocconcini d’agnello e salsa caprino, prezzemolo e pomodoro…

La cucina è vita, amore, sperimentazione…un ingrediente può essere messo a caso, nessuno ce lo vieta, perché sta al nostro buon senso non intossicare i nostri commensali. Quindi che ne dite di un piatto di pasta a base d’agnello e con una crema molto speciale??? Buona giornata a tutti…

Ingredienti
200 g di bocconcini d’agnello
200 g di caprino
20 g parmigiano
20 g prezzemolo
1 cucchiaino di triplo concentrato di pomodoro
1/2 vino bianco
Olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Lessate gli spaghetti in abbondante acqua salata.

Prendete i bocconcini d’agnello, tagliateli a cubetti di circa 2 cm eliminando il grasso in eccesso e fateli saltare in padella con un filo d’olio per 4 minuti. Aggiustate di sale, pepe e sfumate con il vino bianco. Lasciate evaporare a fiamma bassa.

Intanto mettete nel bicchiere del mixer il caprino, il prezzemolo, il triplo concentrato di pomodoro e un filo d’olio. Frullate con il frullatore ad immersione fino a ottenere una salsa cremosa.

Aggiungete la crema in padella con i cubetti d’agnello e fate saltare bene il tutto.

Scolate gli spaghettoni al dente e buttateli in padella con un po d’acqua di cottura. Saltate 1 minuto e servite caldo cospergendo di parmigiano.

…Buon Appetito…

IMG_6869

Linguine al povero granchio Granciporro…

Il big match è finito con il risultato di: “Marino 2 – Granciporro 1”. Vittoria sofferta fino all’ultimo minuto, una partita al “granchiopalmo”…un piccolo infortunio per Marino verso la fine che si è visto infliggere un leggero taglio sul dito indice. Insomma, ora so fare anche il granchio…nulla di difficile, se si riesce ad aprire…importante è acquistarlo vivo…surgelato? Vedete voi…io voglio che mi giri per casa…

Ingredienti
Granchio Granciporro vivo
Pomodori piccadilly
Cipolla bianca
Vino bianco
Aglio
Peperoncino
Prezzemolo
Olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Prendete il granchio che deve essere ancora vivo, pulitelo bene sotto l’acqua fredda (non abbiate paura perché questa specie non pizzica). Mettetelo con il guscio appoggiato sul tavolo e dividetelo a metà con l’aiuto di un coltello ben affilato (sarà un impresa ardua, ma potrete farcela) togliete le branchie, i polmoni e la sacca dello stomaco. Staccate le chele e con un colpetto di martello e rompete il loro guscio senza danneggiare la polpa (sarà più facile mangiarle ed uscirà tutto il suo sapore) rimuovete il guscio ed estraete quella poca polpa che troverete…come sapere cosa scartare? Quello che puzza l’ho buttato.

20140731-223134-81094968.jpg

20140731-223224-81144719.jpg

20140731-085832-32312379.jpg

20140731-090045-32445761.jpg

20140731-090046-32446390.jpg

Mettete in una padella abbondante olio, aggiungete l’aglio e il peperoncino tritato, fate soffriggere bene. Aggiungete le chele, le zampe e il guscio. Fate cuocere due minuti per lato e sfumate con un bicchiere di vino bianco. Fate rapprendere la salsa e aggiungete i pomodori precedentemente saltati con olio e cipolla in una padella a parte. Fate cuocere 5 minuti mescolando bene.
Togliete il guscio che userete per servire le linguine.
Scolate le linguine al dente e buttatele nel sugo.

20140731-085900-32340928.jpg

20140731-090219-32539732.jpg

20140731-090220-32540366.jpg

Impiattate e spolverate il piatto di prezzemolo.

…Buon appetito…

20140731-090221-32541191.jpg

Lasagne di paccheri con fantastico ripieno…

Oggi ero davvero indeciso su cosa fare, allora ho aperto tutti i cassetti della cucina, ho controllato ogni angolo del freezer e del frigo e dopo circa un’ora mi è venuta l’ispirazione…e se i paccheri li usassi come cannelloni? E se come ripieno usassi qualcosa di diverso? E se la pianto di farmi domande e inizio a cucinare?…

Ingredienti
Paccheri di Gragnano
Speck
Pane grattugiato
Pane pugliese
Pecorino grattugiato
Scamorza
Ricotta
Latte
Passata pomodoro
Pomodorini
Olive nere
Capperi
Basilico
Prezzemolo
Menta
Scorza limone
Cipolla
Aglio
Peperoncino fresco
Olio evo
Burro
Sale
Pepe

Preparazione
Iniziate preparando la besciamella al pomodoro (guardare la ricetta).

Prendete il pane pugliese e mettetelo in ammollo nel latte lasciandolo assorbire bene.

Lessate i paccheri in acqua salata e scolateli a metà cottura, lasciate che si raffreddino distesi su di un canovaccio.

Scaldate due cucchiai d’olio e mettete a soffriggere uno spicchio d’aglio diviso in due, metà cipolla tritata fine e un peperoncino sminuzzato, aggiungete lo speck a cubetti e lasciate cuocere fino a che non diventi croccante; a questo punto mettete questo preparato nel mixer (ricordatevi sempre di togliere l’aglio) insieme alle olive nere, i capperi, il prezzemolo privato del gambo, il basilico, poca menta ed una scorza di limone, tritate tutto grossolanamente e mettete in una bacinella abbastanza capiente.

Prendete la ricotta, il pane pugliese (precedentemente strizzato dal latte), poco pangrattato, il pecorino grattugiato, i pomodorini e la scamorza tagliati a dadini e aggiungete tutto alla bacinella con l’impasto; mescolate bene facendo amalgamare tutto.

Accendete il forno ventilato a 200°, prendete una pirofila e imburratela, poi mettete sul fondo uno strato di besciamella al pomodoro e passate alla preparazione dei cannelloni di paccheri; prendete il ripieno e mettetelo in una sac à poche (potete usare anche un cucchiaio ma sarà più difficile), inseritelo in un’estremità del pacchero fino a che non uscirà dall’altra parte e posizionatelo nella pirofila, fate così fino a riempirla tutta.

Ora coprite i paccheri con la besciamella e la passata di pomodoro e cospargete generosamente di pecorino e scamorza a cubetti, infornate e lasciate cuocere per 30 minuti circa, controllando che non bruci.

…Buon appetito…

N.b. Io adoro il pecorino e spesso lo sostituisco al parmigiano reggiano, ciò non implica che voi siate obbligati ad usarlo, potete tranquillamente sostituirlo con il grattugiato che preferite…

20140517-212835.jpg

20140518-004917.jpg

20140518-004909.jpg