Un insolita piada mare e culaccia…

Eccomi tornato dalle vacanze, rilassato e con la pancia più che piena. Tanta paella, anzi troppa paella, chipirones, pata negra, sangia e naturalmente milioni di tapas. Ora finalmente posso ricominciare a cucinare, partendo da qualcosa di semplice, come una piadina, anzi, un insolita piada… Buona serata a tutti.

Ingredienti per 4 persone
4 piadine
200 g di Culaccia di Parma
100 g di insalatina verde
100 g di gamberetti in salamoia
100 g di formaggio brie
150 g di baccalà già pronto
1 limone
14 pomodori ciliegini
Olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Mettete in una bacinella abbastanza grande i gamberetti boreali sgocciolati e risciacquati, il baccalà spezzettato con le mani, i pomodorini tagliati a cubetti, un filo d’olio evo, una spruzzata di limone, sale e pepe.

Scaldare la piadina da entrambi i lati, aggiungente in ultimo il brie a fette e fatelo sciogliere a fiamma bassa.

Togliete la piadina dalla padella, aggiungete l’insalata verde, la Culaccia di Parma e il “ripieno di mare”.

Arrotolate il tutto e tagliate a metà prima di servire.

…Buon appetito…

IMG_1347

IMG_1344

Annunci

Penne piccole tutto a crudo e marinato…

Una ricetta semplice, leggera e saporita quella di oggi. Tante verdure a crudo, poco salmone marinato e tanto, anzi tantissimo, caldo e afa nell’aria…aiuto…Ora doccetta fresca rigenerante e dritti in ufficio…buona giornata a tutti…

Ingredienti per 4 persone
400 g di penne piccole
100 g filetto di salmone fresco
16 olive nere denocciolate in salamoia
1 zucchina
1 carota
1 costa di sedano
4 pomodori piccadilly
6 foglie basilico
12 olive nere
1 rametto di timo
1 lime
Olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Pulite il filetto di salmone e privatelo della pelle. Battetetelo a coltello fino a sminuzzarlo e mettetelo a marinare in frigo con olio, timo e lime per almeno 1 ora.

Lessate le penne in abbondante acqua salata.

Tagliate le zucchine, la carota, il sedano e i datterini a cubetti piccoli e mettete in una capiente bacinella. Aggiungete il basilico tagliato a striscioline, le olive nere denocciolate e sgocciolate, la battuta di salmone marinato, un filo d’olio, sale e pepe.

Scolate la pasta al dente e mettetela nella bacinella con il salmone e le verdure senza farla raffreddare. Mescolate bene e servite.

Buon Appetito

   
 

Trota salmonata affumicata con Branzi fuso, rucola e pomodorini…

Ho trovato in pescheria dell’ottima trota salmonata affumicata e così mi sono inventato due ricettine molto semplici e sopratutto estive. La prima, quella di oggi, è composta da sapori strani, molto diversi tra loro, ma comunque a parer mio azzeccati..trota con il Branzi???…Buona serata a tutti.

Ingredienti per 4 persone
600 g di filetto di trota salmonata affumicata
200 g di formaggi Branzi
100 g di rucola
20 pomodori piccadilly
Olio evo
Sale

Preparazione
Tagliate i pomodori a cubetti piccoli e metteteli in una bacinella con un filo d’olio evo, un pizzico di sale e uno spicchio d’aglio in camicia. Mescolate bene e lasciate insaporire 10 minuti.

Fate scottare il filetto di trota in una padella già calda dalla parte della pelle con sopra il branzi tagliato a fette molto sottili. Lasciate sciogliere il formaggio per poco tempo e spegnete la fiamma.

Mettete la rucola sul fondo del piatto, sopra la trota con il Branzi, cospargete con i cubetti di pomodoro privati dell’aglio e aggiungete un filo d’olio evo.

Buon Appetito

IMG_9562

Pennette con sfilacci di cavallo, pomodorini e crema di burrata alla rucola…

In questi giorni mi è stato difficile trovare tempo per dedicarmi alla mia tanto amata cucina, ma oggi finalmente sono riuscito a ritagliarmi uno spazio di tempo per prepararmi un pranzetto con i fiocchi…sfilacci di cavallo, pomodorini, burrata e rucola…cosa c’è di più perfetto? Buona serata tutti…

Ingredienti
400 g di pennette
100 g di sfilacci di cavallo
200 g di burrata
50 g di rucola
12 datterini
Olio evo
Sale

Preparazione
Lessate le pennette in abbondante acqua salata.

Mettete nel bicchiere del mixer la burrata, la rucola, un filo d’olio evo e un pizzico di sale. Frullate con il mixer ad immersione fino ad ottenere una salsa cremosa.

Prendete una padella, aggiungete un goccio d’olio evo, uno spicchio d’aglio e i datterini divisi in due. Fate cuocere 5 minuti e aggiustate di sale e pepe.

Aggiungete ai pomodori gli sfilacci di cavallo, la salsa di burrata e rucola e mescolate bene.

Scolate la pasta al dente e fatela saltare con il sugo mantenendo poca sua acqua di cottura. Servite aggiungendo a piacere del pecorino romano o parmigiano reggiano.

…Buon Appetito…

IMG_9415

IMG_9406

IMG_9407

IMG_9408

IMG_9410

Gnocchi di farro e nero di seppia con astice e pomodorini…

Ieri ho preparato gli gnocchi di farro e nero di seppia, ma non vi ho detto come condirli, quindi vi propongo un abbinamento semplice e molto saporito. Potete utilizzare degli astici vivi, oppure surgelati. Inutile dirvi che la prima soluzione è la più dispendiosa, ma anche la più saporita, mentre la seconda è più economica, ma più “gommosa”. In entrambi i casi, ascoltando i miei suggerimenti, potrete ottenere degli ottimi risultati. Buona giornata a tutti…

Ingredienti per 4 persone
4 astici vivi da 400 g cad.uno oppure (4 astici surgelati in tubo)
20 pomodori datterini
1/2 peperoncino fresco
Aglio
Olio evo
Sale

Gnocchi di farro e nero di seppia

Preparazione
Preparate gli gnocchi di farro e nero di seppia

ASTICI VIVI: Dividete gli astici a metà nel senso della lunghezza partendo con un colpo secco alla testa in modo da non farlo soffrire e con un batticarne schiacciate le chele senza farle staccare cosicché quando andrete a mangiarle non farete fatica a staccare la polpa.

ASTICI SURGELATI IN TUBO:
Fate sgelare gli astici in frigo per 24 ore. Sbollentateli per 5 minuti in acqua bollente, toglieteli dalla pentola e lasciateli raffreddare. Divideteli a metà nel senso della lunghezza e con un batticarne schiacciate le chele senza farle staccare cosicché quando andrete a mangiarle non farete fatica a staccare la polpa. L’acqua di sbollentatura degli astici utilizzatela per cuocerci i gnocchi.

Mettete in una padella abbondante olio evo, uno spicchio d’aglio tritato fine insieme al peperoncino e lasciate soffriggere. Aggiungete gli astici dalla parte della polpa e lasciate rosolare. Sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare. Aggiungete i pomodorini tagliati a metà, aggiustate di sale, pepe e lasciate cuocere altri 5 minuti.

Lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata, appena verranno a galla fateli saltare in padella con il sugo d’astice.

…Buon Appetito…

IMG_7873

IMG_7858

IMG_7868

IMG_7861

IMG_7866

Gnocchi bianchi e verdi con scampi, vongole, zucchine, pomodorini e zafferano…

Ieri ero partito con l’idea di fare gli gnocchi, ma poi onestamente non ho avuto tempo e quindi in extremis ho ripiegato su quelli del supermercato, cercando tra le marche che secondo me erano le migliori. Risultato: Gnocchi di patate voto 6,5; Gnocchi di patate e spinaci 6-, la prossima volta trovo il tempo di farli o altrimenti cambio piatto. In compenso il sugo è stato molto buono. La marca degli gnocchi è “Mamma Emma”, non mi ha particolarmente stupito, magari era una partita difettosa.

Ingredienti per 4 persone
200 g di gnocchi di patate
200 g di gnocchi di patate e spinaci
8 scampi
500 g di vongole veraci
1/2 zucchina
15 pomodori cigliegini
1 bustina di zafferano
1/2 spicchio d’aglio
Olio evo
15 g di burro
Sale
Pepe

Per il fumetto di pesce

Preparazione
Mettete a bollire in una pentola abbastanza alta dell’acqua salata dove in un secondo momento andrete a lessare gli gnocchi.

Prendete le vongole, lasciatele spurgare nel lavandino colmo d’acqua, sciacquatele bene dalla sabbia e mettetele in una padella. Accendete la fiamma, mettete un coperchio e lasciatele aprire. Trasferitele in una bacinella, filtrate con un colino a maglia fine il loro sughetto di cottura mettendolo in un altro contenitore e stemperateci lo zafferano.

Pulite gli scampi eliminando testa e carapace con cui procederete alla preparazione del fumetto di crostacei. Prendete una padella, mettete il burro e l’aglio tagliato fine. Lasciate soffriggere e aggiungete la polpa degli scampi tagliata a cubetti. Fateli saltare 2 o 3 minuti, salate, pepate e sfumate con il vino bianco. Lasciate evaporare il vino, togliete gli scampi, lasciando in padella il sughetto e fateci cuocere la zucchina tagliata a julienne e i pomodorini divisi a metà. Dopo 3/4 minuti aggiungete il liquido delle vongole con lo zafferano stemperato, gli scampi, le vongole e in ultimo il fumetto di crostacei. Fate saltare il tutto facendo amalgamare bene.

Lessate gli gnocchi e fateli saltare con il sugo facendo attenzione a non romperli dato la loro natura delicata.

…Servite e Buon Appetito

IMG_5075.JPG

IMG_5071-0.JPG

Tartare di tonno, pesce spada, avocado e pomodorini con emulsione di senape e salsa di soia…

So che è tardi, ma oggi ho avuto una giornata davvero intensa…tipo “senza social solo corsi d’aggiornamento”…quindi stanco e distrutto vi lascio con la ricetta del giorno…notte a tutti.

Ingredienti per 4 persone
250 g di filetto di tonno
250 g di filetto di spada
1 avocado
10 pomodori ciliegini
1/2 lime spremuto
Sale

Per l’emulsione alla senape e salsa soia
2 cucchiaini di senape
4 cucchiaini di salsa di soia
1 lime spremuto
Olio evo

Preparazione
Tagliate il filetto di tonno e di spada a piccoli cubetti e mettetelo in una bacinella con un filo d’olio, mezzo succo di lime e un pizzico di sale.
Mescolate bene e mettete a marinare in frigo per 2 ore. Tagliate a cubetti l’avvocato, i pomodorini e metteteli in una bacinella con un filo d’olio d’oliva e un pizzico di sale. Preparate la salsa mettendo in un’altra bacinella la salsa di soia, la senape, il lime e l’olio evo.
Mescolate bene e mettete da parte. Tirate fuori dal frigo il tonno e lo spada almeno 20 minuti prima e componete il piatto. Prendete un coppapasta, metteteci due cucchiai di avocado e pomodorini, la tartare di tonno e spada, compattate bene e per finire condite con la salsa di senape e soia.
…Buon Appetito…

IMG_4943.JPG