Fusilli bucati con calamari e “Oriental Pest”…

La ricetta di oggi vi stupirà per la sua semplicità, ma sopratutto per la sua indiscutibile bontà, almeno spero. Vi basta prendere dei super calamari freschi, possibilmente piccoli, e creare uno sfizioso pesto di rucola al curry, da me nominato “Oriental Pest”. Buona serata…

Ingredienti per 4 persone
400 g di fusilli bucati
300 g di calamari
1/2 bicchiere di vino bianco
Aglio
Olio evo
Sale

Ingredienti per il pesto di rucola al curry
100 g di rucola
30 g di pecorino romano grattugiato
4 cucchiaini di curry in polvere
Olio evo

Preparazione
Lessate i fusilli in abbondante acqua salata.

Mettete nel bicchiere del mixer la rucola, il pecorino e il curry in polvere. Frullate con con il frullatore ad immersione aggiungendo l’olio a filo fino ad ottenere una salsa cremosa.

Pulite i calamari, tagliateli a rondelle dello spessore di 2 cm e sciacquateli sotto l’acqua fredda.

Fate dorare uno spicchio d’aglio, aggiungeteci i calamari e lasciateli cuocere 1 minuto per lato. Aggiustate di sale, pepe, sfumate con il vino bianco e fate evaporare.

Scolate la pasta al dente e fatela saltare con i calamari mantenendo poca acqua di cottura.

Mettete i fusilli con i calamari in una bacinella, aggiungete “l’Oriental Pest” e mescolate energicamente.

Mettete i fusilli in un piatto, cospargete di curry i bordi e servite.

…Buon Appetito…

IMG_0603

IMG_0592

IMG_0594

IMG_0596

IMG_0598

Annunci

Pesto di basilico in immersione…

Ed ecco che arriva la mia speciale ricetta del pesto al basilico (più che speciale direi classica), senz’aglio e semplice da fare se come me utilizzerete il mixer ad immersione…buona domenica a tutti…

Ingredienti per 4 persone
50 g di foglie di basilico fresco
50 g di parmigiano reggiano
30 g di pecorino romano
100 ml d’olio evo
10 g di pinoli
Sale grosso

Preparazione
Pulite le foglie di basilico sotto l’acqua fredda corrente e asciugatele bene.

Mettetele nel bicchiere del mixer con il parmigiano reggiano, il pecorino romano e qualche grano di sale grosso. Frullate con il frullatore ad immersione versando l’olio evo a filo fino ad ottenere un salsa pesto cremosa.

…Buon Appetito…
 

  

    

Pollo fritto pesto e polpetta…

Pollo fritto pesto? Ieri sera ero molto ispirato e guardando il mio angolo delle spezie fresche ho visto del fantastico basilico ligure, così ho provato a creare un impanatura speciale per il pollo che ricordi il sapore del pesto. Risultato? Una ricetta dannatamente buona. Buona serata a tutti.

Ingredienti per 4 persone
600 g di petto di pollo
150 g di pangrattato
50 g di semola rimacinata
16 foglie di basilico grandi
20 g di pecorino romano
20 g di parmigiano reggiano
3 uova
Sale
Olio evo
Olio per friggere

Preparazione
Mettete nel bicchiere del mixer le foglie di basilico, il pangrattato, il pecorino, il parmigiano e un filo d’olio. Mescolate bene e frullate con il frullatore ad immersione fino ad ottenere un composto sabbioso.

Mettete il pangrattato aromatizzato, la semola rimacinata e le uova sbattute con un pizzico di sale in tre piatti differenti.

Pulite il petto di pollo e tagliatelo a bocconcini dello spessore di 3 cm circa. Passate il pollo prima nella semola, poi nell’uovo e infine nel pangrattato, formando così una perfetta impanatura.

Con l’impanatura avanzata sentitevi liberi di fare delle polpettine aggiungendo se necessario poco latte per ammorbidire.

Friggete tutto in olio caldo a 180° fino a doratura.

Salate per bene e se volete accompagnate il pollo con le vostre salse preferite.

Buon Appetito

  
          

Penne ai gamberoni, riduzione di senape e vino bianco in pesto acidulo…

Evviva, evviva è arrivata la mia prima ricetta del 2015, meglio tardi che mai… Finalmente ho trovato il tempo per cucinare e quindi di conseguenza di scrivere. Avviso tutti che in famiglia si è aggiunta un nuovo membro, si chiama kitchenAid Artisan planetaria 4,7 l, un amore di elettrodomestico, stasera quindi dovrò metterlo alla prova con vari impasti. Intanto gustatevi questa ricetta molto particolare degna di aprire un nuovo anno insieme…i gamberoni non moriranno mai…

Ingredienti per 4 persone
400 g di penne
8 gamberoni
4 cucchiaini di salsa di senape
1/2 bicchiere di vino
1 spicchio d’aglio
Olio evo
Sale

Per il pesto acidulo
100 g di rucola
20 g di capperi
1/2 limone
6 cucchiai di olio evo

Preparazione
Lessate le penne in abbondante acqua salata.

Mettete nel bicchiere del mixer la rucola, i capperi, il succo del limone e l’olio. Frullate incorporando l’aria fino ad ottenere una salsa cremosa (se necessario aggiungere più olio). Ecco fatto il pesto acidulo.

Fate scaldare in un padellino il vino bianco e quando avrà raggiunto l’ebollizione stemperateci all’interno la senape, spegnete e mettete da parte.

Pulite i gamberoni eliminando la testa e il carapace. Sminuzzateli a coltello e fateli saltare con uno spicchio d’aglio e un filo d’olio in padella a fiamma alta. Aggiustate di sale, pepe e aggiungete la riduzione di vino e senape. Lasciate insaporire.

Scolate le penne al dente e mantenendo poca acqua di cottura incorporatele al sugo. Fate saltare per 1 minuto, aggiungete il pesto acidulo e servite.

…Buon appetito…

2015/01/img_65622.jpg