Risotto alla carbonara…

Oggi mi chiedo, ma chi l’ha detto che la carbonara è solo PASTA …Oggi posso dimostrare che un risotto alla carbonara è la fine del mondo. Stessi ingredienti, tranne per la pasta che viene sostituita dal riso che assorbe tutto il sapore del guanciale, dell’uovo e del pecorino. Scusami Roma, ma sapete che i veri gladiatori amano le sfide.

Preparazione
400 g di Vialone Nano
100 g di guanciale di maiale
Cipolla
2 uova
80 g di pecorino romano
Birra rossa
Burro
Olio
Sale
Pepe

per il brodo
Cipolla
Cotenna del guanciale o scarti prosciutto crudo
Sale grosso

Preparate il brodo facendo bollire dell’acqua salata con lo scarto del guanciale e la cipolla. In una padella fate dorare il guanciale con un filo d’olio, quando sarà croccante toglietelo e aggiungete la cipolla tritata fine, fatela soffriggere e aggiungete il riso. Fatelo tostare per 2/3 minuti fino a quando il chicco non sarà diventato trasparente. Sfumate con mezzo bicchiere di birra e fate evaporare. Procedete la cottura aggiungendo poco brodo alla volta. Nel frattempo rompete le uova in una bacinella, aggiungete il pecorino, una noce di burro (non deve essere freddo), il pepe, un pizzico di sale e mescolate bene fino a formare un composto abbastanza omogeneo. Terminate la cottura del riso, in media 14/16 minuti, aggiungete la pancetta precedentemente dorata, spegnete la fiamma e mantecate 1 minuto con il composto di uovo e pecorino. Coprite con un coperchio per un altro minuto e servite.
…Buon appetito…

N.b. State attenti alla mantecatura, può succedere che se non mescolate bene l’uovo solidifichi e crei delle piccole frittatine.

IMG_3291.JPG

Annunci

Penne alla Gricia

Un primo piatto davvero molto semplice e gustoso…basta trovare del buon guanciale, dell’ottimo pecorino e tanto tanto pepe nero…la cucina romana a casa mia…

Ingredienti per 4 persone
400 g di pennette
250g di guanciale (più la sua cotenna)
100 g di pecorino
Pepe nero
Sale grosso

Preparazione
Pulite il guanciale togliendo la cotenna e mettetela in una pentola con abbondante acqua salata.
Tagliate il guanciale a cubetti e fatelo rosolare in una padella senza olio.

IMG_3570.JPG

Quando sarà diventato trasparente spegnete la fiamma e mettete da parte.

IMG_3572.JPG

Buttate la pasta nell’acqua con la cotenna e quando sarà a metà cottura riaccendete la padella con il guanciale e metteteci un mestolo di acqua di cottura della pasta con tantissimo pepe.

IMG_3573.JPG

IMG_3574.JPG

Scolate la pasta più che al dente e buttatela nella padella con il guanciale terminando la cottura.

IMG_3576-0.JPG

IMG_3577.JPG

Servite la pasta con una manciata ultra generosa di pecorino.

Buon appetito

N.b. Non salate il sugo perché già troppo saporito.

IMG_3582.JPG