Gli gnocchi di patate…

Ecco la mia ricetta per fare dei semplicissimi gnocchi di patate. Ne ho provati di tanti tipi, da quelli ripieni, a quelli verdi, a quelli neri a quelli piccoli, a quelli tondi…ma sta di fatto che a volte la semplicità ripaga. Buona giornata a tutti e sporcatevi le mani ogni tanto!

Ingredienti per 4 persone
800 g di patate
200 g di farina 00
3 tuorli d’uovo
40 g di parmigiano
Sale
Noce moscata
Pepe bianco

Preparazione
Fate bollire le patate ancora con la buccia in abbondante acqua salata. Quando sono cotte, scolatele, lasciatele raffreddare e pelatele. Prendete uno schiacciapatate e passatele dentro una bacinella.

Aggiungete la farina, i tuorli, il parmigiano, una grattata di noce moscata, un pizzico di sale, pepe e impastate delicatamente (io come potete vedere nelle foto ho utilizzato la planetaria, ma va benissimo anche impastare a mano).

Cospargete una spianatoia con della farina e adagiateci l’impasto. Preparate gli gnocchi formando dei filoncini e poi tagliateli a pezzetti di circa 2 cm, a me personalmente non importa che siano troppo regolari, adoro quel tocco rustico in più, sempre tenendo in considerazione la stessa grandezza per una cottura regolare.

Gli gnocchi vanno lessati in abbondante acqua salata e scolati solo 10 secondi dopo che sono venuti a galla.

…Buon Appetito…

IMG_1079

IMG_1069

IMG_1075

IMG_1077

IMG_1080

Annunci

Pennette al baccalà, patate saltate alla pancetta, fave e parmigiano…

Una ricettina molto curiosa quella di oggi. Decisamente non proprio leggera, ma comunque da provare e poi il formaggio con il pesce sta benissimo, basta non abusarne. Buona serata a tutti.

Ingredienti
400 g di pennette
300 g di baccalà dissalato
100 g di fave surgelate
100 g di pancetta dolce
100 g di patate
20 g di parmigiano reggiano
Olio evo
Sale

Preparazione
Lessate le pennette in abbondante acqua salata e a metà cottura aggiungete le fave surgelate.

Tagliate la pancetta e le patate a cubetti piccolissimi e fate saltare con un filo d’olio in una padella per 5 minuti.

Prendete il baccalà dissalato, spezzettatelo con le mani, aggiungete alla padella con la pancetta e le patate e fate cuocere per altri 3 minuti a fiamma bassa.

Scolate le pennette con le fave al dente e mantenendo poca acqua di cottura andate ad aggiungerle al sugo. Cuocete per altri 2 minuti, spegnete la fiamma, aggiungete il parmigiano e mantecate energicamente un minuto. Servite aggiungendo a piacere un filo d’olio.

Buon Appetito

IMG_9617

IMG_9607

IMG_9609

IMG_9608

IMG_9611

Riso integrale finto cantonese…

C’è il tempo dei bagordi con cibi gustosi e grassi, poi viene il tempo della dieta con cibi sani e leggeri…la proporzione corretta non esiste, perché per quanto mi sforzi di stare a dieta non posso rinunciare al cibo, l’adoro, mi piace, mi emoziona, mi sazia… Quindi, anche quando la pancia inizia a crescere, c’è modo e modo di mettersi a dieta, ad esempio inventando ricette “quasi” leggere per la mente e un po’ meno per il fisico, come quella di oggi. Buona giornata a tutti.

Ingredienti per 4 persone
400 g di riso integrale
100 g di petto di pollo al forno (quello affettato)
150 g di piselli gelo
4 cucchiai di salsa di soia
2 uova
20 g di parmigiano reggiano
1 scalogno
Sale
Pepe

Preparazione
Lessate il riso integrale in abbondante acqua salata.

Tagliate a cubetti il petto di pollo al forno e fatelo rosolare in padella con due cucchiai d’olio.

Prendete una bacinella, rompeteci le uova, aggiungete il parmigiano reggiano, il sale, il pepe e lo scalogno tritato fine. Mescolate bene con l’aiuto di una forchetta. Scaldate un padellino antiaderente e buttateci all’interno gli ingredienti della frittatina. Quando sarà cotta da un lato, giratela cercando di non romperla. Cuocetela ancora 2 minuti e mettetela su un tagliere a raffreddare.

Quando mancheranno 3 minuti alla cottura del riso aggiungete i piselli gelo e lasciate terminare la cottura. Scolate il riso, i piselli e fateli saltare in padella con il petto di pollo.

Sfumate con la salsa di soia e aggiungete la frittatatina tagliata a striscioline.

…Buon Appetito…

IMG_8579

IMG_8572

IMG_8573

IMG_8575

IMG_8576

Paccheri con baccalà, olive taggiasche, panna e parmigiano…

Voglia di baccalà? Credo sia un pesce che si possa usare in tante preparazioni, basta amare il suo gusto forte ed intenso. Oggi l’ho preparato con dei paccheri, qualche olive taggiasca, della panna e parmigiano. Ripeto che per me non è una bestemmia il formaggio con il pesce, anzi può essere un punto di forza, basta saperlo usare e non abusare. Ricordate i miei primi esperimenti? Fragola e gorgonzola…schifosissimo…buona serata a tutti…

Ingredienti per 4 persone
400 g di fusilli
200 g di baccalà già ammollato
20 olive taggiasche
20 g di parmigiano reggiano
150 ml di panna liquida
q.b. di prezzemolo
1 spicchio d’aglio
10 g di Burro
Olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Lessate i paccheri in abbondante acqua salata.

Mettete a lessare il baccalà già ammollato in acqua bollente non salata per pochi minuti. Fatelo a pezzettini, mettetelo a rosolare in padella con un filo d’olio, il burro e uno spicchio d’aglio per pochi minuti. Sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare.

Aggiungete le olive taggiasche e aggiustate di sale e pepe.

Aggiungete la panna liquida, il parmigiano reggiano e lasciate ritirare la salsa. A fiamma spenta aggiungete il prezzemolo, io ne metto tanto di solito.

Scolate i paccheri al dente mantenendo poca acqua di cottura, fate saltare con la salsa e servite caldo.

Buon Appetito

IMG_8278

IMG_8269

IMG_8270

IMG_8271

IMG_8272

Paccheri gratinati con ragù di cavallo…

Questa ricetta è nata per puro caso, ho trovato dei paccheri di Gragnano risalenti a chissà quale cesto natalizio, avevo del filetto di cavallo in freezer, della bresaola avanzata in frigo e dei resti di formaggio provenienti da qualche mia ricetta incompiuta. Mi sono messo d’impegno e in pochi minuti ha preso vita questa prelibatezza, ammetto di essermela gustata quasi tutta da solo…ed è raro che lo faccia…

Ingredienti per 4 persone
400 g di paccheri di Gragnano
400 g di filetto di cavallo
200 g di bresaola di cavallo
70 g provolone dolce
70 g mozzarella
30 g parmigiano reggiano
20 g di cipolla
20 g di carota
20 g di sedano
1 bicchiere vino rosso
4 cucchiaini di triplo concentrato di pomodoro
20 g di burro
Olio evo
sale
pepe

Preparazione
Lessate i paccheri in abbondante acqua salata.

Prendete il filetto, la bresaola e con l’aiuto del tritacarne tritate tutto finemente, non usate il frullatore onde evitare un composto appiccicoso e filamentoso, un piccolo tritacarne ha un costo molto basso e fa il suo dovere per piccole quantità.

Prendete la carota, il sedano, la cipolla, tritateli finemente e fateli soffriggere in 4 cucchiai d’olio evo.

Aggiungete la carne e lasciatela colorire per 5 minuti. Aggiustate di sale, pepe e aggiungete il triplo concentrato di pomodoro. Sfumate con il vino rosso, lasciate evaporare e continuate la cottura a fiamma bassa per altri 1o minuti. Se la salsa tende a ritirarsi troppo, aggiungete mezzo mestolo di acqua della pasta.

Scolate i paccheri a metà cottura, fateli saltare con il sugo e aggiungete il provolone e la mozzarella a cubetti fino a quando non saranno sciolti.

Mettete i paccheri saltati in una pirofila da forno precedentemente oliata, cospargete di parmigiano, qualche noce di burro e infornate in forno già caldo per 12/15 minuti a 180°.

…Buon Appetito…

IMG_7899

IMG_7881

IMG_7882

IMG_7883

IMG_7888

IMG_7891

Calamari ripieni di bufala, guanciale, parmigiano e soffritto…

Scusatemi se non ho più scritto ma ho avuto un’altra settimana infernale…finalmente ho trovato il tempo per pubblicarvi questa squisita ricetta…stasera cenetta romantica in un locale nuovo e molto intrigante…domani la recensione…buona serata a tutti…

Ingredienti per 4 persone 
16 calamari freschi medio piccoli 
250 g di mozzarella di bufala 
100 g di guanciale di maiale 
100 g di  pangrattato
120 g di parmigiano reggiano 
50 g di pane in cassetta
q.b di latte fresco 
50 g di carote 
50 g di sedano 
50 g di cipolla 
1/2 arancia 
1/2 bicchiere di vino bianco
Olio evo 
Rametto di rosmarino 
Sale 
Pepe 

Preparazione

Pulite i calamari cercando di non rompere le sacche per poterli farcire successivamente. 


Fate rosolare il guanciale in una padella senza l’aggiunta di olio. Tritate fini la carota, il sedano e la cipolla. Fateli soffriggere nella padella insieme al guanciale. Aggiungete un rametto di rosmarino e lasciate cuocere 5 minuti a fiamma bassa. Spegnete e fate raffreddare.

Mettete nel contenitore del mixer la mozzarella di bufala, il pangrattato, 100 g di parmigiano reggiano e il pane in cassetta precedentemente ammollato nel latte e poi strizzato. Frullate per pochi secondi e aggiungete il soffritto con il guanciale. Continuate a frullare fino ad ottenere un ripieno abbastanza fine ma che lasci intravvedere i pezzi del soffritto.

Prendete un sac à poche, riempitelo con il ripieno e usatelo per farcire i calamari richiudendo la sacca con uno stuzzicadenti. Poneteli in una pirofila bucherellandoli con uno stuzzicadenti in modo tale da non fare uscire il ripieno. Irrorate d’olio evo, salate, pepate, sfumate con il vino bianco e cospargete con il restante parmigiano. 

Infornate in forno ventilato già caldo a 200 gradi per 25/30 minuti.

Servite tiepidi, non bollenti.

…Buon Appetito…




Pizza con una specie di purè speciale…

Come farcire in modo diverso una pizza? Semplice, realizzando questa ricetta. Bastano delle patate, del prezzemolo, un po’ di pangrattato, del parmigiano e anche un po’ di stracciatella di mucca e la pizza è servita…buonanotte a tutti…

Ingredienti per 4 pizze
300 g di patate (peso da bollite)
40 g di parmigiano reggiano
40 g di pangrattato
40 g di prezzemolo
200 g di stracciatella di mucca
40 g di olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Pulite e sbucciate le patate. Fatele bollire in acqua poco salata fino a quando non saranno tenere.

Con uno schiacciapatate schiacciatele in una bacinella. Aggiungete il parmigiano, il pangrattato, il prezzemolo tritato e l’olio evo. Amalgamate bene il tutto aggiustando di sale e pepe.

Preparate la pizza seguendo la mia ricetta e cuocete la base della pizza come nella ricetta.

Farcite le pizza che avrete precotto mettendo il ripieno speciale e infornate nuovamente.

Togliete dal forno e aggiungete la stracciatella di mucca, un filo d’olio e del pepe.

Buon Appetito

IMG_7322

IMG_7324

IMG_7330