Risotto con poco pomodoro, bufala e crudo…

Come vi ho promesso circa un mese fa, oggi riaprono le porte del blog culinario, non pubblicherò ricette tutti i giorni ma cercherò comunque di mantenere una certa costanza. Come sapete oggi è il 1 d’Aprile, ma purtroppo in pescheria era terminato il “famoso pesce”, quindi ho pensato di partire con una bella “Bufala”… Risotto con poco pomodoro, mozzarella di bufala e prosciutto crudo…insomma, una sorta di rito propiziatorio per una bella e calda primavera…quindi ben tornato a me…e a voi…

Ingredienti
400 g di riso carnaroli
150 g di mozzarella di bufala
100 g di prosciutto crudo a fette
10 g di burro
1/2 cipolla bianca
1 bicchiere di prosecco
Olio evo

Brodo pomodoro e aglio
4 pomodori ramati
1 spicchio d’aglio
Sale grosso

Preparazione
Preparate il brodo mettendo un filo d’olio in una padella dai bordi alti, fate rosolare l’aglio schiacciato e aggiungete i pomodori tagliati a pezzettini. Dopo qualche minuto aggiungete all’incirca 1,5 l di acqua ghiacciata e una presa di sale grosso. Lasciate cuocere 10 minuti dalla ripresa del bollore.

Mettete un filo d’olio e metà burro in una casseruola. Aggiungete la cipolla tritata fine e fate soffriggere. Sfumate con il vino bianco e togliete quasi subito la cipolla con una schiumarola lasciando l’intingolo all’ineterno.

Fate tostare il riso per due minuti girandolo in continuazione. Aggiungete il brodo poco alla volta fino ad arrivare a cottura girandolo costantemente e con molta delicatezza.

Quando il risotto sarò cotto, naturalmente al dente, togliete la casseruola dalla fiamma, aggiungete la mozzarella di bufala a cubetti, il restante burro e mantecate energicamente aggiungendo un filo d’olio a filo per due minuti.

Coprite la casseruola con un coperchio e fate riposare per altri 2 minuti.

Servite il risotto aggiungendo due fette di prosciutto crudo e dei cubetti di bufala.

…Buon Appetito…

IMG_3586

IMG_3591

Annunci

Ravioloni ripieni di scampi, mozzarella di bufala, prosciutto crudo e patate al sugo di funghi e brodo di crostacei…

Ecco la ricetta domenicale, stamattina mi sono rimboccato le maniche e mi sono messo ai fornelli, anzi, ci siamo messi ai fornelli. Come sapete la pasta fresca è materia della mia ragazza, io mi occupo dei ripieni e dei sughi. Oggi un raviolone con un ripieno molto delicato e saporito…scampi, mozzarella di bufala, prosciutto crudo e patate…come resistere? Buona domenica a tutti…stasera risotto ai tre cereali, mai fatto, speriamo…

Ingredienti per 8 persone
600 g di scampi freschi
250 g di mozzarella di bufala
250 g di patate
50 g di prosciutto crudo
300 g di funghi porcini surgelati
1 spicchio d’aglio
Olio evo
Sale
Pepe

Ingredienti per la pasta fresca

Ingredienti per il brodo di crostacei

Preparazione
Preparate la pasta fresca seguendo la mia ricetta e lasciate riposare in un posto asciutto per almeno 1 ora.

Fate bollire le patate già sbucciate in abbondante acqua poco salata. Quando saranno cotte lasciatele raffreddare.

Pulite gli scampi eliminando testa e guscio. Il peso esatto degli scampi puliti dovrà essere di 200 g. Prendete una padella, fateci soffriggere mezzo spicchio d’aglio tritato e aggiungete gli scampi. Cuocere per massimo 1 minuto per lato. Spegnete la fiamma e lasciate raffreddare. Con i gusci preparate il brodo di crostacei seguendo la mia ricetta.

Mettete nel bicchiere del mixer la mozzarella di bufala, il prosciutto crudo, gli scampi, le patate ed un pizzico di sale. Frullate fino ad ottenere un composto cremoso e omogeneo.

Sgelate i porcini sotto l’acqua fredda e tagliateli a cubetti. Fateli saltare in padella con un filo d’olio per 2 minuti. Aggiustate di sale, pepe e aggiungete due mestoli di brodo di crostacei. Fate ritirare il sugo a fiamma bassa per pochi minuti.

Stendete uno strato di pasta fresca non troppo sottile e aggiungete con l’aiuto di un sac à poche la farcia di scampi, prosciutto crudo, mozzarella di bufala e patate. Mettete sopra un’altro strato e andate a formare i ravioloni utilizzando uno formina per ravioli.

Lessate i ravioli in abbondante acqua salata. Quando saranno cotti, scolateli e fateli saltare nel sugo di funghi porcini.

Mettete i ravioli nel piatto, aggiungete due scampi interi scottati in padella ed un filo d’olio evo per completare il piatto.

…Buon Appetito…

IMG_9010


              IMG_9011

Trofie alle vongole, bufala e sua acqua…

Eccomi tornato a scrivere dopo…qualche giorno di mare…qualche giorno di trasloco nel nuovo ufficio…qualche giorno di riposo dai fornelli…ho comunque mangiato parecchio…ecco la mia ricetta di oggi, cucinata nello scorso weekend a Rapallo con vongole freschissime…direi congelate…scherzo…

Ingredienti per 4 persone
400 G di trofie fresche
1 kg di vongole
4 bocconcini di bufala
1 spicchio d’aglio
1 peperoncino fresco
1 mazzo di prezzemolo

Preparazione
Mettete le vongole a spurgare in acqua fredda all’interno del lavandino per fargli perdere la sabbia. Scolatele e mettetele in una padella capiente, coprite con un coperchio e fatele aprire a fiamma bassa per 3-4 minuti. Toglietele dalla padella e filtrate con un colino la loro acqua eliminando la restante sabbia.

Prendete una padella larga e alta, metteteci 5 cucchiai di olio evo e il mazzo di prezzemolo intero. Fatelo dorare e toglietelo dalla padella. Prendete lo spicchio d’aglio e i peperoncini eliminando i semi e tritateli finemente. Fateli soffriggere nell’olio aromatizzato al prezzemolo e abbassate la fiamma. Aggiungete l’acqua delle vongole, 6 cucchiai di acqua di mozzarella di bufala e fate ritirare il sughetto. Aggiungete le vongole e girate il tutto facendo insaporire.

Lessate le trofie in abbondante acqua salata, scolatele al dente e fatele saltare con le vongole. Servite aggiungendo come tocco finale dei cubetti di bufala.

…Buon Appetito…

IMG_5937.JPG

Involtini di pollo con bufala, gamberi, verdurine e salsina saporita…

Buongiorno a tutti…oggi voglio proporvi una ricetta molto sfiziosa nata quasi per caso…perché per me il “caso” fa grande la cucina…Certamente uno studio approfondito degli ingredienti ti permette di azzardare di più rischiando di meno e sprecando poco cibo…ma d’altra parte un appassionato di cucina che ha disposizione solo due ore al giorno per cucinare non può permettersi di studiare tutta l’evoluzione di un ingrediente, può solo intuire il suo utilizzo e sperimentare…perché tutti i classici della cucina sono nati per caso, con una fusione fortuita…il pomodoro passeggiando è caduto sulla pasta sporcando una mozzarella che era li vicino. La mozzarella infastidita è andata a piangere sulla focaccia e una foglia di basilico l’ha consolata…il pomodoro che aveva il cuore d’oro è tornato dalla mozzarella per scusarsi e gli ha detto di sdraiarsi su di lui che sarebbe stata al caldo…ma il caldo non bastava e andarono tutti in vacanza dentro un bel forno…
A volte mi piace fantasticare sul cibo e vederlo come una persona…ma poi mi ricordo che non sono un cannibale…buona giornata tutti…

Ingredienti
Petto di pollo
Pancetta affumicata affettata
Code di gambero
Mozzarella di bufala
Ricotta vaccina
Panna liquida
Burro
Pomodorini
Basilico
Prezzemolo
Rosmarino
Aglio
Olio evo
Sale
Pepe

Per il contorno
Peperoni gialli
Zucchine
Aglio
Olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Prendete i pomodorini e metteteli nel bicchiere del mixer con un filo d’olio e qualche granello di sale grosso. Frullate con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una salsa di pomodoro che filtrerete con un colino. Mettete in frigo per almeno mezzora.

Tagliate le zucchine e i peperoni a dadini. Preparate un trito con mezzo spicchio d’aglio. Mettete tutto in una bacinella capiente, aggiungete olio, sale e pepe. Mischiate bene utilizzando le mani.
Infornate a 180° per mezz’ora quaranta minuti, fino a che le verdure non saranno croccanti.

Pulite i petti di pollo, tagliateli a fettine e batteteli con un batticarne. Fate scottare i gamberi in un filo d’olio avvolti nella pancetta (gambero porchettato). Prendete una bacinella e metteteci all’interno la mozzarella di bufala, la ricotta, i gamberi porchettati (con il suo sughetto) tagliati in tanti piccoli pezzi e il prezzemolo tritato. Mischiate bene con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo ma non troppo duro, usate poco latte per intenerirlo se è necessario.

Ora procedete alla preparazione degli involtini. Prendete la carne e metteteci sopra il ripieno, arrotolatela e chiudete il centro e i lati con degli stuzzicadenti. Prendete una padella e fateci scottare gli involtini. Toglieteli e metteteli da parte.

Nella stessa padella dove avete scottato gli involtini aggiungete uno spicchio d’aglio, una noce di burro, poco olio, un rametto di rosmarino, due foglie di basilico e i gusci delle code di gambero. Fate tostare bene i gusci e aggiungete la panna liquida. Lasciate cuocere a fiamma bassa fino a quando la panna non si sarà addensata. Spegnete e con un colino filtrate la salsina che avrà acquisito un gusto molto deciso.

Ora concludiamo la cottura degli involtini mettendoli in forno sopra le verdure per una decina di minuti. Togliete il pollo e le verdurine dal forno e impiattate utilizzando una fondina. Mettete la salsina, sopra gli involtini e cospargete con le verdurine croccanti. Sporcate il piatto con la salsa di pomodorini fredda di frigo.

…Buon appetito…

20140706-172404-62644708.jpg