Battuta di gamberoni e mela verde con timo limonato, basilico, menta, arancia e lime…

Ecco una vera ricetta estiva, dal gusto molto delicato e insolito. Prendete dei gamberoni, della mela verde, del lime, dell’arancia e qualche spezia fresca…vedrete che poesia di sapori…buona serata a tutti…

Ingredienti per 4 persone
1 kg di gamberoni
1 arancia
1 lime
1 mela verde
1 rametto di timo limonato
2 fogli di basilico
1 rametto di menta
Olio evo
Pepe nero

Preparazione
Pulite i gamberoni eliminando testa e guscio (non buttateli via, teneteli da parte per fare un ottimo fumetto di crostacei da utilizzare per preparazioni future) e risciacquateli sotto l’acqua fredda corrente. Batteteli a coltello cercando di non sminuzzarli troppo e mettete in una bacinella abbastanza capiente.

Pulite la mela verde, togliete la buccia ed il torsolo e tagliatela a cubetti piccolissimi. Aggiungetela alla battuta di gamberoni.

In una bacinella spremete il lime insieme a metà arancia, aggiungete dell’olio evo, del pepe nero ed emulsionate. Aggiungete alla bacinella con i crostacei e la mela verde mescolando bene.

Unite al tutto le spezie dopo averle pulite e mescolate delicatamente.

Servite la battuta disponendola spianata su di un piatto.

…Buon Appetito…

N.B. Non ho salato perché a parer mio è più buona così.

IMG_0422

IMG_0395

IMG_0409

IMG_0410

Annunci

Gnocchetti d’asparagi bianchi saltati al timo su crema di zucca, parmigiano e acqua di cozze all’arancia con cicale di mare e cozze…

Una ricetta forse più complicata del solito, ma con un esplosione di sapori davvero unica. Molti ingredienti, alcuni azzardi, ma tutto studiato solo ed esclusivamente per farvi provare alcune pillole d’alta cucina, la mia modestia oggi è incomparabile… Vi starete chiedendo quale sarà la prossima tappa gastronomica di marino&cucino, posso solo dirvi che come ogni anno, tornerò in Liguria, partendo da Portofino arrivando fino a Porto Venere, visitando trattorie, taverne, osterie e luoghi magnifici. Buona giornata a tutti.

Ingredienti per 4 persone
500 g di zucca
30 g di parmigiano reggiano
12 cicale di mare
500 g di cozze
1/2 bicchiere di vino bianco
10 g di burro
1 rametto di timo fresco
1 arancia
Olio evo
Sale

Per gli gnocchi
500 g di patate
175 g di farina bianca
200 g d’asparagi bianchi
1 uovo
Sale

Preparazione
Iniziamo a preparare gli gnocchi. Pulite le patate e senza sbucciarle mettetele in una padella piena di acqua fredda. Fatele bollire per 30/40 minuti in base alla dimensione della patate (dovranno essere tutte della stessa dimensione). Quando saranno cotte togliete la buccia senza farle raffreddare e con lo schiacciapatate schiacciatele in una bacinella.

Pulite gli asparagi, eliminate la parte più dura del gambo e fateli bollire per 5/6 minuti. Trasferiteli nel bicchiere del mixer, aggiungete un filo d’olio e un pizzico di sale. Frullate con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una salsa cremosa. Appena si sarà raffreddata trasferitela nella bacinella con le patate, aggiungete la farina e l’uovo ed iniziate ad amalgamare bene il tutto fino ad ottenere un composto solido e morbido.

Sulla spianatoia mettete un po’ di farina e formate dei filoni con l’impasto di 1 cm di spessore, iniziate a tagliare ogni 1 cm formando gli gnocchi. Riponeteli su di un vassoio infarinato per non farli attaccare.

Pulite e fate spurgare le cozze sotto l’acqua fredda. Mettettele in una padella, coprite con il coperchio, accendete la fiamma e fatele aprire. Quando saranno aperte e cotte trasferitele in una bacinella filtrando a parte con un colino la loro acqua di cottura. Prendete un pentolino piccolo, aggiungete l’acqua di cottura delle cozze insieme al succo dell’arancia. Lasciate cuocere pochi minuti.

Ora tagliate la zucca eliminando la buccia, fatela a cubetti piccoli e mettetela a saltare in padella con un filo d’olio per 5 minuti, quando inizierà a intenerirsi aggiungete l’acqua di cottura delle cozze all’arancia e lasciate cuocere ancore pochi minuti. Prendete il mixer ad immersione e frullate questo composto aggiungendo il parmigiano reggiano e un filo d’olio (molto generoso) così da ottenere una crema morbida e vellutata.

Pulite le cicale di mare, eliminate la testa e incidetele sul dorso. Mettete una noce di burro in padella, un filo d’olio, del timo fresco a piacere e mezzo spicchio d’aglio tritato fine. Aggiungete le cicale di mare e fate cuocere un 1 minuto per lato senza girarle troppo. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e lasciate evaporare un minuto. Togliete le cicale e conservate il sughetto in padella per farci saltare gli gnocchi.

Lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata, scolateli e fateli saltare insieme al sugo delle cicale.

Ora procedete a comporre il piatto come segue: fate una base di crema di zucca, adagiateci le cicale di mare una sopra l’altra e disposto a semicerchio in alternanza mettete le cozze e gli gnocchi. Dimenticavo, un filo d’olio evo è più che lecito.

…Buon Appetito…

IMG_8694

IMG_8672

IMG_8677

IMG_8678

IMG_8684

IMG_8685

IMG_8686

IMG_8687

IMG_8689

IMG_8688