Fusilli bucati con calamari e “Oriental Pest”…

La ricetta di oggi vi stupirà per la sua semplicità, ma sopratutto per la sua indiscutibile bontà, almeno spero. Vi basta prendere dei super calamari freschi, possibilmente piccoli, e creare uno sfizioso pesto di rucola al curry, da me nominato “Oriental Pest”. Buona serata…

Ingredienti per 4 persone
400 g di fusilli bucati
300 g di calamari
1/2 bicchiere di vino bianco
Aglio
Olio evo
Sale

Ingredienti per il pesto di rucola al curry
100 g di rucola
30 g di pecorino romano grattugiato
4 cucchiaini di curry in polvere
Olio evo

Preparazione
Lessate i fusilli in abbondante acqua salata.

Mettete nel bicchiere del mixer la rucola, il pecorino e il curry in polvere. Frullate con con il frullatore ad immersione aggiungendo l’olio a filo fino ad ottenere una salsa cremosa.

Pulite i calamari, tagliateli a rondelle dello spessore di 2 cm e sciacquateli sotto l’acqua fredda.

Fate dorare uno spicchio d’aglio, aggiungeteci i calamari e lasciateli cuocere 1 minuto per lato. Aggiustate di sale, pepe, sfumate con il vino bianco e fate evaporare.

Scolate la pasta al dente e fatela saltare con i calamari mantenendo poca acqua di cottura.

Mettete i fusilli con i calamari in una bacinella, aggiungete “l’Oriental Pest” e mescolate energicamente.

Mettete i fusilli in un piatto, cospargete di curry i bordi e servite.

…Buon Appetito…

IMG_0603

IMG_0592

IMG_0594

IMG_0596

IMG_0598

Annunci

Conchiglioni al forno con cuore di burrata e ragù bianco…

Cosa sono i conchiglioni? Naturalmente non sono cruditè di mare, ma semplicemente un tipo di pasta molto buona da farcire e accompagnare con sughi gustosi, come ad ad esempio il mio di oggi…Buona serata a tutti.

Ingredienti per 6/8 persone
500 g di conchiglioni
500 g di carne macinata di manzo
300 g di burrata
250 g di zucchine
150 g di speck
200 ml di panna
60 g di parmigiano reggiano
1/2 bicchiere di vino bianco
1 scalogno
Olio evo
Burro
Sale
Pepe

Preparazione
Lessate i conchiglioni in abbondante acqua salata. A metà cottura scolateli e raffreddateli sotto l’acqua fredda corrente.

Prendete le zucchine e tritatele fini con il mixer. Fatele saltare in padella con un filo d’olio per pochi minuti e togliete.

Aggiungete ancora un filo d’olio e fateci soffriggere lo scalogno diviso a metà, quando sarà dorato togliatelo e aggiungete lo speck a cubetti. Lasciate dorare e aggiungete la carne macinata. Quando inizierà a prendere colore sfumate con un bicchiere di vino bianco e lasciate evaporare.

Aggiungete le zucchine, aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere a fiamma bassa con coperchio per 10 minuti.

Aggiungete la panna e metà del Parmigiano Reggiano, lasciate cuocere 2 minuti e togliete dal fuoco.

Prendete i conchiglioni e con le mani metteteci all’interno la burrata spezzettata. Imburrate una pirofila capiente da forno e adagiateci i conchiglioni ripieni di burrata con il buco verso l’alto.

Proseguite fino a che la pirofila non sarà piena e aggiungeteci sopra il ragù bianco facendolo cadere in tutti i buchi e ricoprendo la pasta.

Cospargete con il parmigiano reggiano, qualche noce di burro e infornate in forno già caldo a 200° per 15/20 minuti, fino a che non sarà dorato.

Togliete dal forno, lasciate leggermente raffreddare e servite.

…Buon Appetito…

IMG_4763

IMG_4736

IMG_4737

IMG_4738

IMG_4741

IMG_4742

IMG_4744

IMG_4739

IMG_4745

IMG_4746

IMG_4747

IMG_4748

IMG_4756

IMG_4757

Spaghettoni aglio, olio e peperoncino mantecati ai crostacei profumati al basilico…

Finalmente sono riuscito a mettere mano ai fornelli. Cosa mi sono preparato? Una ricetta semplice, fresca e buonissima…basta preparare i miei spaghetti aglio, olio e peperoncino…trovare dei crostacei freschissimi, marinarli con olio e basilico ed il gioco è fatto. Da domani spero di trovare più tempo per la cucina, magari con una super grigliata di pesce…buona serata a tutti e per chi non sapesse cosa fare, stasera a Sarnico (Bg) inizia il Busker Festival

Ingredienti per 4 persone
400 g di spaghettoni
4 gamberoni
4 scamponi
4 capesante
Peperoncino fresco
Basilico
Aglio
Olio evo

Preparazione
Pulite gli scamponi, i gamberoni e le capesante. Batteteli a coltello fino a farli in piccoli pezzi e metteteli in una bacinella. Aggiungete un filo d’olio, 3 foglie di basilico, sale, pepe e mischiate bene. Lasciate marinare almeno 1 ora in frigo.

Portate ad ebollizione una pentola piena d’acqua e fateci lessare gli spaghettoni. Pulite l’aglio e tagliatelo a metà, fate lo stesso con in peperoncini a cui toglierete i semi. Fate soffriggere entrambi senza bruciarli a fiamma bassa. A metà cottura scolate gli spaghettoni e buttateli nella padella con almeno un suo mestolo d’acqua. Terminate la cottura mescolando continuamente fino a quando non si sarà formata una salsa cremosa e la pasta non sarà cotta. Ricordatevi di togliere l’aglio.

Spegnete la fiamma, aggiungete i crostacei profumati al basilico, mantecate energicamente aggiungendo un filo d’olio a crudo e servite.

…Buon Appetito…

img_0013

img_0005

img_0006

img_0010

img_0008

img_0009

img_0011

img_0012

Riso freddo ai tre cereali con calamari, gamberi, acciughe, zucchina, rucola e datterini…

Il caldo non può impedirmi di cucinare, il caldo non può decidere cosa devo mangiare…da domani bollito misto, stracotti e polenta concia…naturalmente sto scherzando!!! Oggi vi propongo un piatto molto fresco da gustare davanti al ventilatore con costume da bagno e birra ghiacciata…Buona afosa e calda giornata a tutti…

Ingredienti
400 g di riso gallo ai tre cereali
200 g di calamari freschi
20 code di gambero
4 acciughe sott’olio
50 g di rucola
12 pomodori datterini
Limone
Olio evo
sale

Preparazione
Lessate il riso ai tre cereali in abbondate aqua salata.

Fate bollire le code di gambero per massimo 3 minuti in acqua bollente poco salata. Quando saranno cotti metteteli sotto l’acqua fredda corrente, sgusciateli e lasciateli raffreddare.

Pulite i calamari eliminando la sacca con le uova ed il becco. Tagliateli a strisce sottili e fate bollire nella stessa padella contenete l’acqua dei gamberi per 10 minuti. Scolateli e raffreddateli sotto l’acqua fredda corrente.

In una bacinella mettete il riso freddo, le acciughe sminuzzate, le zucchine e i datterini tagliati a cubettini, la rucola tagliata grossolanamente, i calamari e le code di gambero.

Condite con olio evo, un pizzico di sale e una grattugiata di lime. Mescolate delicatamente e servite.

Buon Appetito

IMG_1479

IMG_1469

IMG_1471

Ragù di luganiga alla birra con piselli e patate…

Oggi vi propongo un ragù, per darvi un’alternativa al classico “Bolognese Style”…Basta usare della Luganiga “lucanica”, piselli, patate e tanto amore…Ecco arrivato il weekend, forse uno tra i più caldi di questa estate, quindi domani parto e vado dritto in montagna…buona giornata a tutti…

Ingredienti per 4 persone
200 g di luganiga
100 g di piselli surgelati
100 g di patate
200 g di passata di datterini
1 bicchiere di birra chiara
15 g di carota
15 g di sedano
15 g di cipolla
Olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Sgranate la luganiga in una bacinella e mettetela a marinare con la birra per almeno 3 ore in frigorifero.

Tagliate la carota, il sedano, la cipolla e le patate a cubetti piccoli e fateli soffriggere in tre cucchiai d’olio evo. Fate cuocere a fiamma bassa 5 minuti e aggiungete la luganiga sgocciolata dalla birra (tenete la marinatura da parte). Fate cuocere per 5 minuti, aggiustate di sale, pepe e sfumate con la marinatura alla birra avanzata.

Aggiungete la passata di datterini, i piselli gelo e lasciate cuocere per 20 minuti a fiamma bassissima, se necessario aggiungete un mezzo bicchiere d’acqua.

Quando sarà pronto, controllate la sapidità e usate il ragù per condire pastasciutte, paste fresche, gnocchi, lasagne etc…

…Buon Appetito…

IMG_1061

Bavette con sardine di lago essiccate, straccetti di burrata e caviale di melanzane al basilico…

Una ricetta simile a una già fatta con le sardine essiccate del lago d’Iseo, cioè gli agoni… Oggi voglio dare un tocco più raffinato al piatto cercando di contrastare il forte sapore della sardina con la freschezza della burrata e l’amaro della melanzana…Buona serata a tutti.

Ingredienti per 4 persone
400 g di bavette
250 g di sardine di lago essiccate (agoni)
150 g di burrata fresca
2 melanzane medie
3 foglie di basilico
Olio evo
Sale
Aglio

Preparazione
Lessate le bavette in abbondante acqua salata.

Dividete a metà le melanzana, conditele con un filo d’olio d’oliva e un pizzico di sale. Avvolgete nella carta stagnola e infornate in forno già caldo per 50 minuti a 180°. Togliete dal forno aiutandovi con un cucchiaio ed estraete dalla buccia della melanzana la polpa. Mettetela nel bicchiere del mixer con un pizzico di sale e le foglioline di basilico. Frullate con il frullatore ad immersione aggiungendo poco olio a filo fino ad ottenere una crema abbastanza liquida.

Pulite le sardine (agoni) e ricavate i filetti eliminando testa e lisca. Tagliateli a striscioline e fatele saltare 2 minuti in padella con 4 cucchiai d’olio e uno spicchio d’aglio.

Scolate la pasta al dente e fatela saltare 1 minuto con le sardine mantenendo poca acqua di cottura.

Servite disponendo il caviale di melanzane e basilico come base del piatto, sopra le bavette con le sardine, la burratta spezzettata con le mani e un filo d’olio evo.

Buon Appetito

   
    
    
    
    
 

Gli gnocchi di patate…

Ecco la mia ricetta per fare dei semplicissimi gnocchi di patate. Ne ho provati di tanti tipi, da quelli ripieni, a quelli verdi, a quelli neri a quelli piccoli, a quelli tondi…ma sta di fatto che a volte la semplicità ripaga. Buona giornata a tutti e sporcatevi le mani ogni tanto!

Ingredienti per 4 persone
800 g di patate
200 g di farina 00
3 tuorli d’uovo
40 g di parmigiano
Sale
Noce moscata
Pepe bianco

Preparazione
Fate bollire le patate ancora con la buccia in abbondante acqua salata. Quando sono cotte, scolatele, lasciatele raffreddare e pelatele. Prendete uno schiacciapatate e passatele dentro una bacinella.

Aggiungete la farina, i tuorli, il parmigiano, una grattata di noce moscata, un pizzico di sale, pepe e impastate delicatamente (io come potete vedere nelle foto ho utilizzato la planetaria, ma va benissimo anche impastare a mano).

Cospargete una spianatoia con della farina e adagiateci l’impasto. Preparate gli gnocchi formando dei filoncini e poi tagliateli a pezzetti di circa 2 cm, a me personalmente non importa che siano troppo regolari, adoro quel tocco rustico in più, sempre tenendo in considerazione la stessa grandezza per una cottura regolare.

Gli gnocchi vanno lessati in abbondante acqua salata e scolati solo 10 secondi dopo che sono venuti a galla.

…Buon Appetito…

IMG_1079

IMG_1069

IMG_1075

IMG_1077

IMG_1080