Fusilli con salmone marinato al vapore e asparagi caramellati…

Buongiorno a tutti…oggi vi preparo una ricetta molto particolare, direi leggermente agrodolce, per stupire i vostri ospiti o più semplicemente per viziare il vostro palato. Procuratevi del filetto di salmone fresco, asparagi e seguite la ricetta… Buona serata.

Ingredienti per 4 persone
400 g di fusilli
150 g di filetto di salmone
300g di asparagi verdi
1 cucchiaino di zucchero di canna
1/2 limone
2 cucchiaini di senape
Olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Mettete in una bacinella il succo di limone, la senape, 4 cucchiai d’olio evo sale, pepe e mescolate bene. Cospargete omogeneamente il filetto di salmone massaggiando delicatamente. Mettetelo a marinare in frigo per 30 minuti in coperto dalla carta trasparente. Toglietelo dal frigo, lasciatelo riposare 15 minuti e cuocetelo a vapore per 10 minuti. Quando sarà pronto, spezzettatelo grossolanamente con una forchetta e mettete da parte.

Pulite gli asparagi eliminando la parte bianca del gambo e raschiateli per eliminare le parti esterne più dure. Raccoglieteli in un mazzetto legato con dello spago da cucina e lessateli in acqua salata per 10 minuti circa con le punte fuori dall’acqua. Quando saranno diventati teneri, toglieteli dalla pentola mantenendo la loro acqua di cottura.

Lessate i fusilli nell’acqua degli asparagi aggiustando se necessario di sale.

Tagliate gli asparagi a tocchetti di 3 cm e fateli saltare in padella con un filo d’olio evo. Aggiungete mezzo mestolo d’acqua della pasta con un cucchiaino di zucchero di canna e cuocete per un minuto.

Scolate i fusilli al dente e terminate la cottura nella padella con gli asparagi aggiungendo i tocchetti di salmone marinato al vapore.

Servite aggiungendo a piacere il liquido di marinatura del salmone sopra il piatto.

…Buon Appetito…

img_3500-1

img_3497-1

Annunci

Sandwich di melanzana con Edamer, tacchino, datterini e scaglie di Grana Padano…

Buon pomeriggio a tutti, la notiziona del giorno è che ho iniziato una breve dieta, associata a una sana attività fisica in palestra…ma non preoccupatevi, nulla mi impedirà di cucinare…però oggi vi propongo una ricetta molto leggera e soprattutto semplicissima da preparare…

Ingredienti
1 melanzana grande
120 g di Edamer a fette
200 g di tacchino arrosto a fette
60 g di Grana Padano a scaglie
250 g di pomodori datterini
1 rametto di Timo fresco
Olio
Sale

Preparazione
Tagliate le melanzane in 12 fette di almeno 1 cm di spessore l’una. Prendete un tostiera, accendetela e quando sarà calda posateci sopra le melanzane. Chiudete e grigliate per 3/4.

Quando saranno colorite, toglietele dalla tostiera e lasciatele a riposo per 5 minuti.

Prendete l’Edamer, il tacchino e create un sandwich usando al posto del pane la melanzana: melanzana, tacchino, Edamer, melanzana, tacchino, Edamer e melanzana.

Ora riaccendete la tostiera e chiudeteci all’interno il nostro finto sandwich. Quando il formaggio inizierà a sciogliersi e sfrigolare potrete toglierlo.

Servite aggiungendo datterini conditi con olio, sale, pepe, aglio (da togliere) e foglie di timo e delle scaglie di Grana Padano.

…Buon Appetito…

IMG_3890

IMG_3894

Risotto con poco pomodoro, bufala e crudo…

Come vi ho promesso circa un mese fa, oggi riaprono le porte del blog culinario, non pubblicherò ricette tutti i giorni ma cercherò comunque di mantenere una certa costanza. Come sapete oggi è il 1 d’Aprile, ma purtroppo in pescheria era terminato il “famoso pesce”, quindi ho pensato di partire con una bella “Bufala”… Risotto con poco pomodoro, mozzarella di bufala e prosciutto crudo…insomma, una sorta di rito propiziatorio per una bella e calda primavera…quindi ben tornato a me…e a voi…

Ingredienti
400 g di riso carnaroli
150 g di mozzarella di bufala
100 g di prosciutto crudo a fette
10 g di burro
1/2 cipolla bianca
1 bicchiere di prosecco
Olio evo

Brodo pomodoro e aglio
4 pomodori ramati
1 spicchio d’aglio
Sale grosso

Preparazione
Preparate il brodo mettendo un filo d’olio in una padella dai bordi alti, fate rosolare l’aglio schiacciato e aggiungete i pomodori tagliati a pezzettini. Dopo qualche minuto aggiungete all’incirca 1,5 l di acqua ghiacciata e una presa di sale grosso. Lasciate cuocere 10 minuti dalla ripresa del bollore.

Mettete un filo d’olio e metà burro in una casseruola. Aggiungete la cipolla tritata fine e fate soffriggere. Sfumate con il vino bianco e togliete quasi subito la cipolla con una schiumarola lasciando l’intingolo all’ineterno.

Fate tostare il riso per due minuti girandolo in continuazione. Aggiungete il brodo poco alla volta fino ad arrivare a cottura girandolo costantemente e con molta delicatezza.

Quando il risotto sarò cotto, naturalmente al dente, togliete la casseruola dalla fiamma, aggiungete la mozzarella di bufala a cubetti, il restante burro e mantecate energicamente aggiungendo un filo d’olio a filo per due minuti.

Coprite la casseruola con un coperchio e fate riposare per altri 2 minuti.

Servite il risotto aggiungendo due fette di prosciutto crudo e dei cubetti di bufala.

…Buon Appetito…

IMG_3586

IMG_3591

Spago, scoglio e cartoccio…

Buon sabato a tutti…ero in partenza per il concerto di Madonna, ma guardando i biglietti mi sono accorto che è domani!!!…Quindi adesso ho tempo per scrivere la mia ricetta di ieri sera, sapete, era da tanto che non preparavo qualcosa di davvero sfizioso, quindi ieri mi sono recato in pescheria ed ho acquisto tante cose buone…gamberi, calamari, canocchie, vongole e cozze. Naturalmente sono stato sul classico…spaghetti scoglio…ma ho cambiato alcune cotture per cercare di valorizzare di più i sapori. Buon pomeriggio a tutti…

Ingredienti per 4 persone
400 g di spaghettoni
300 g di vongole veraci
300 g di cozze spagnole
300 g di code di gambero
300 g di calamari piccoli freschi
300 g di canocchie
14 pomodorini ciglioni
2 spicchi d’aglio
1 patata piccola
1 rametto di rosmarino
1 foglia di salvia
Olio evo
Burro
Sale
Pepe

Preparazione
Raschia le cozze con un coltellino, elimina il bisso (il gruppo di filamenti che fuoriesce), tirandolo con le dita, e lavale più volte in acqua fredda corrente. Lava e metti a bagno le vongole per farle spurgare dalla sabbia.

Metti un filo d’olio in una padella, l’aglio schiacciato e unisci i molluschi sgocciolati. Copri e lasciale aprire a fuoco vivo per circa 2-3 minuti, scuotendo ogni tanto la padella. Sguscia 2/3 dei molluschi e filtra il sugo di cottura con il colino.

Pulite le canocchie separando il corpo dalla testa, tagliatele a metà conservandone 4 per la decorazione. Pulite le code di gambero eliminando il guscio e incidendoli sul dorso per togliere il filetto nero. Pulite i calamari eliminando la sacca con le uova ed il becco tenendo i ciuffi. Incideteli a metà lungo il dorso e poi di nuovo trasversalmente.

Mettete le teste delle canocchie e i gusci delle code di gambero in un padellino. Aggiungete le patata sbucciata fatta a brunoise e il liquido delle vongole e cozze. Fate ritirare il brodo a fiamma bassa.

Mettete un filo d’olio e una noce di burro in una padella, l’aglio tritato fine e fateci rosolare pochi minuti per lato i gamberi e le canocchie.Salate, pepate, sfumate con il vino bianco lasciate evaporare .

Prima che il sughetto sia evaporato, togliete i crostacei con una schiumarola dalla padella, aggiungete i calamari e fateli cuocere 2/3 minuti. Aggiungete i pomodorini incisi a croce sulla parte superiore e nuovamente i crostacei. Cuocete il tutto 3 minuti aggiungendo il brodo preparato prima, rosmarino e salvia (poco solo per insaporire). In ultimo aggiungete le vongole e le cozze.

Lessate gli spaghettoni in abbondante acqua poco salata. Scolateli a metà cottura, fateli saltare con il sugo allo scoglio per 2 minuti e chiudeteli nella carta forno e poi stagnola (togliete le spezie).

Infornate in forno già caldo a 200° per 10 minuti. Quando saranno pronti, togliete dal forno il cartoccio e servite direttamente nel piatto versando a filo un goccio d’olio evo normale o piccante,

…Buon Appetito…

IMG_1793-0

IMG_1768-1

IMG_1769-0

IMG_1775-0

IMG_1784-1

IMG_1786-0

IMG_1772-0

IMG_1773-0

IMG_1779

IMG_1780

IMG_1791

IMG_1797

Risotto con tartufo nero estivo e battuta di scampi mantecato con burratina ed olio extravergine al tartufo bianco d’alba…

Buona domenica a tutti, oggi partiamo alla grande con una delle mie specialità, i risotti. Questa ricetta non è tra le più economiche, ma neanche tra le più costose. Sentendo la parola tartufi, molte persone, arricciano il naso, non sapendo che esistono diversi tipi di tartufi e non tutti sono costosissimi. Se comunque ritenete il prezzo troppo alto, potete sempre optare su degli ottimi oli e burri tartufati in commercio, come ho fatto io in questa ricetta. Quindi mano ai fornelli e prepariamo questo fantastico risotto.

Ingredienti per 4 persone
400 g di riso carnaroli
8 scampi grandi freschi
100 g di burratina pugliese
50 g di tartufo nero estivo
50 ml di olio evo al tartufo bianco d’Alba
1/2 bicchiere di vino bianco
Aglio
Sale

Preparazione
Pulite gli scampi eliminando testa e guscio. Batteteli a coltello finemente, metteteli in una bacinella con un due cucchiaini d’olio evo al tartufo bianco d’Alba e fateli marinare in frigo per 10 minuti.

Preparate un leggero brodo di crostacei mettendo in una pentola colma d’acqua gli scarti degli scampi, l’aglio, poco sale grosso e un filo d’olio evo. Fate cuocere 30 minuti circa a fiamma bassissima.

Tagliate la metà dei tartufi neri estivi a rondelle e fateli soffriggere in 4 cucchiai d’olio evo con uno spicchio d’aglio. Quando saranno croccanti toglieteli dalla padella insieme all’aglio e sfumate l’intingolo rimasto in padella con il vino bianco stando attenti agli schizzi.

Quando il vino sarà sfumato quasi del tutto, fateci tostare il riso per 2 minuti. Quando sarà ben tostato sfumate con il brodo di crostacei e terminate la cottura continuando a versarne poco alla volta e mescolando bene.

Verso la fine della cottura aggiungete i tartufi precedentemente soffritti e mescolate bene.

Quando il riso sarà cotto, aggiungete la burratina spezzettata grossolanamente e mantecate per due minuti energicamente, aggiungendo a filo il restante olio evo al tartufo bianco d’Alba. Coprite il riso con un coperchio e lasciate riposare per altri due minuti.

Mettetete il risotto su di un piatto, sopra la battuta di scampi e infine una grattugiata di tartufo nero estivo.

…Buon Appetito…

IMG_0721

IMG_0697

IMG_0698

IMG_0700

IMG_0703

IMG_0705

IMG_0708

IMG_0710

IMG_0714

IMG_0716

Penne con crema di pecorino sardo allo zafferano e cubetti di pancetta croccante…

Eccomi tornato con un’altra sfiziosa e semplice ricetta, oggi prepareremo delle penne rigate con una salsina di pecorino sardo e zafferano con l’aggiunta di pancetta croccante alla fine…che ne dite? Vi garba? Buon weekend a tutti…

Ingredienti per 4 persone
400 g di penne rigate
100 g di pancetta dolce
100 g di pecorino sardo grattugiato
2 bustine di zafferano
20 g di burro
Olio
Sale
Pepe

Preparazione
Lessate le penne in abbondante acqua salata.

Fate soffriggere la pancetta senza aggiunta di grassi in una padella. Quanto sarà croccante spegnete la fiamma e mettere da parte.

Fate sciogliere in un’altra padella a fiamma bassissima il pecorino sardo con una noce di burro aggiungendo poca acqua di cottura della pasta fino ad ottenere una salsa cremosa.

Aggiungete lo zafferano, la pancetta croccante e lasciate cuocere a fiamma bassa per pochi minuti.

Scolate la pasta al dente, circa 4 minuti prima e terminate la cottura in padella con la salsa aggiungendo all’incirca un mestolo della sua acqua di cottura.

Quando la pasta sarà cotta, servite spolverando i piatti con altro pecorino sardo a piacere.

…Buon Appetito…

   
    
    
   

Pennette ai funghi con crema di burrata e rucoletta…

Oggi vi propongo una ricetta estiva che vuol, oramai, lasciare spazio all’autunno…procuratevi dei funghi porcini freschi, della burrata e un po’ di rucoletta ed il gioco è fatto… Buona serata a tutti…

Ingredienti per a persone
400 g di pennette
200 g di funghi porcini freschi
100 g di rucola selvatica
200 g di burrata
Olio evo
Sale

Preparazione
Lessate le pennette in abbondante acqua salata.

Pulite bene i funghi e fateli a fette. Mettete uno spicchio d’aglio in padella con un filo d’olio e fate soffriggere. Aggiungete i funghi porcini e lasciate cuocere 5 minuti, sfumate con la birra chiara e lasciate cuocere altri 10 minuti. Spegnete la fiamma, aggiungete il prezzemolo e mettete da parte.

Mettete nel bicchiere del mixer la burrata, la rucola e un pizzico di sale. Frullate con il frullatore ad immersione aggiungendo l’olio a filo fino ad ottenere una crema abbastanza liquida.

Scolate la pasta al dente e fatela saltare con i funghi. Spegnete la fiamma e aggiungete la crema di burrata e rucola facendo amalgamare bene il tutto.

Servite cospargendo a piacere con formaggio grattugiato.

…Buon Appetito…

IMG_0618

IMG_0612

IMG_0613

IMG_0610