Battuta di gamberoni e mela verde con timo limonato, basilico, menta, arancia e lime…

Ecco una vera ricetta estiva, dal gusto molto delicato e insolito. Prendete dei gamberoni, della mela verde, del lime, dell’arancia e qualche spezia fresca…vedrete che poesia di sapori…buona serata a tutti…

Ingredienti per 4 persone
1 kg di gamberoni
1 arancia
1 lime
1 mela verde
1 rametto di timo limonato
2 fogli di basilico
1 rametto di menta
Olio evo
Pepe nero

Preparazione
Pulite i gamberoni eliminando testa e guscio (non buttateli via, teneteli da parte per fare un ottimo fumetto di crostacei da utilizzare per preparazioni future) e risciacquateli sotto l’acqua fredda corrente. Batteteli a coltello cercando di non sminuzzarli troppo e mettete in una bacinella abbastanza capiente.

Pulite la mela verde, togliete la buccia ed il torsolo e tagliatela a cubetti piccolissimi. Aggiungetela alla battuta di gamberoni.

In una bacinella spremete il lime insieme a metà arancia, aggiungete dell’olio evo, del pepe nero ed emulsionate. Aggiungete alla bacinella con i crostacei e la mela verde mescolando bene.

Unite al tutto le spezie dopo averle pulite e mescolate delicatamente.

Servite la battuta disponendola spianata su di un piatto.

…Buon Appetito…

N.B. Non ho salato perché a parer mio è più buona così.

IMG_0422

IMG_0395

IMG_0409

IMG_0410

Annunci

Risotto con guanciale, asparagi, scalogno caramellato e crema di bufala…

Buongiorno a tutti…stamattina inizio presto a postarvi ricette, dato che ultimamente vi ho un po’ abbandonato. Dopo il mio rientro è stata una settimana infernale e sopratutto fatta di riso in bianco e insalate. Ma da oggi ritorno a scrivere, ritorno a mangiare, ritorno a vivere. Adesso vado a fare la spesa e poi in partenza per una mia giornata “tipo” ai fornelli…cosa cucino? Tantissime cose, per una fantastica cena fredda a base di pesce di mare e crostacei…ora vi lascio alla ricetta, un risotto, con guanciale, asparagi e crema di bufala… A dopo…

Ingredienti per 4 persone
400 g di riso carnaroli
100 g di guanciale di maiale
200 g di asparagi piccoli
300 g di mozzarella di bufala
20 g di parmigiano reggiano
1 scalogno
1/2 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaino di zucchero di canna
Olio evo
Sale

Brodo vegetale agli asparagi
Aglio
Scarti asparagi
Cipolla
Sale grosso

Preparazione
Preparate il brodo vegetale mettendo l’aglio, la cipolla, la parte dura degli asparagi che andrete a scartare e poco sale grosso in una padella colma d’acqua fredda. Fate bollire e lasciate cuocere per 30 minuti a fiamma molto bassa.

Lessate gli asparagi dopo averli puliti nel brodo di verdure per 5 minuti e metteteli da parte.

Prendete il bicchiere del mixer, aggiungete la mozzarella di bufala, il parmigiano reggiano e poco olio a filo. Frullate con il frullatore ad immersione fino a ottenere una salsa cremosa e senza grumi.

Mettete un filo d’olio in una padella dai bordi alti, aggiungete il guanciale tagliato a cubetti e fatelo soffriggere. Quando sarà diventato croccante, toglietelo dalla padella utilizzando una schiumarola, così da lasciare il suo “grasso” all’interno.

Aggiungete nella padella “grassa” lo scalogno tritato fine e fatelo appassire a fiamma bassa. Mettete lo zucchero di canna e sfumate con il vino bianco. Lasciate evaporare e togliete solo lo scalogno dalla padella lasciando nuovamente all’interno il “sughetto”.

Versate il riso in padella e tostatelo per 2 minuti. Quando sarà ben tostato sfumate con il brodo di verdure e terminate la cottura continuando versare poco a poco il brodo.

A metà cottura aggiungete gli asparagi tagliati a pezzetti ed il guanciale croccante.

Quando il riso sarà sarà cotto, aggiungete la crema di bufala e mantecate per due minuti energicamente. Coprite il riso con un coperchio e lasciate riposare per altri due minuti.

Servite il risotto aggiungendo un filo d’olio.

…Buon Appetito…

IMG_0309

IMG_0300

IMG_0301

IMG_0302

IMG_0305

IMG_0304

Riso freddo ai tre cereali con straccetti di salmone scottato al basilico, rucola, datterini e ricotta salata…

Buona domenica a tutti…mi scuso se non ho scritto prima, ma con l’imminente arrivo del caldo, mi è toccato il tanto odiato cambio degli armadi…diciamo che più che altro ho diretto i lavori, a discapito di quella santa ragazza della mia morosa… Vi lascio con la ricetta del giorno, fresca, light, veloce e sopratutto estiva…buona serata.

Ingredienti
400 di riso ai 3 cereali (riso integrale, avena, grano)
300 g di filetto di salmone
50 g di ricotta salata
24 pomodori datterini
100 g di rucola
8 foglie di Basilico
Olio evo
Sale

Preparazione
Fate bollire il riso ai tre cereali in abbondante acqua salata. Quando è cotto scolatelo e raffreddatelo sotto l’acqua fredda corrente.

Prendete il filetto di salmone, togliete la pelle ed eventuali lische e fatelo a straccietti. Mettetelo a marinare circa 1 ora con un filo d’olio evo e il basilico tagliato a striscioline.

Fate scaldare una padella e saltateci il salmone con tutta la sua marinata per massimo 1 minuto.

Prendete una bacinella abbastanza grande, mettete la rucola, i datterini divisi in due, il riso ai tre cereali e il salmone scottato. Condite con olio, sale e mescolate delicatamente.

Mettete in un piatto l’insalata di riso e cospargete con una generosa grattata di ricotta salata.

Buon Appetito

IMG_9548

Pollo fritto pesto e polpetta…

Pollo fritto pesto? Ieri sera ero molto ispirato e guardando il mio angolo delle spezie fresche ho visto del fantastico basilico ligure, così ho provato a creare un impanatura speciale per il pollo che ricordi il sapore del pesto. Risultato? Una ricetta dannatamente buona. Buona serata a tutti.

Ingredienti per 4 persone
600 g di petto di pollo
150 g di pangrattato
50 g di semola rimacinata
16 foglie di basilico grandi
20 g di pecorino romano
20 g di parmigiano reggiano
3 uova
Sale
Olio evo
Olio per friggere

Preparazione
Mettete nel bicchiere del mixer le foglie di basilico, il pangrattato, il pecorino, il parmigiano e un filo d’olio. Mescolate bene e frullate con il frullatore ad immersione fino ad ottenere un composto sabbioso.

Mettete il pangrattato aromatizzato, la semola rimacinata e le uova sbattute con un pizzico di sale in tre piatti differenti.

Pulite il petto di pollo e tagliatelo a bocconcini dello spessore di 3 cm circa. Passate il pollo prima nella semola, poi nell’uovo e infine nel pangrattato, formando così una perfetta impanatura.

Con l’impanatura avanzata sentitevi liberi di fare delle polpettine aggiungendo se necessario poco latte per ammorbidire.

Friggete tutto in olio caldo a 180° fino a doratura.

Salate per bene e se volete accompagnate il pollo con le vostre salse preferite.

Buon Appetito

  
          

Trota salmonata affumicata con Branzi fuso, rucola e pomodorini…

Ho trovato in pescheria dell’ottima trota salmonata affumicata e così mi sono inventato due ricettine molto semplici e sopratutto estive. La prima, quella di oggi, è composta da sapori strani, molto diversi tra loro, ma comunque a parer mio azzeccati..trota con il Branzi???…Buona serata a tutti.

Ingredienti per 4 persone
600 g di filetto di trota salmonata affumicata
200 g di formaggi Branzi
100 g di rucola
20 pomodori piccadilly
Olio evo
Sale

Preparazione
Tagliate i pomodori a cubetti piccoli e metteteli in una bacinella con un filo d’olio evo, un pizzico di sale e uno spicchio d’aglio in camicia. Mescolate bene e lasciate insaporire 10 minuti.

Fate scottare il filetto di trota in una padella già calda dalla parte della pelle con sopra il branzi tagliato a fette molto sottili. Lasciate sciogliere il formaggio per poco tempo e spegnete la fiamma.

Mettete la rucola sul fondo del piatto, sopra la trota con il Branzi, cospargete con i cubetti di pomodoro privati dell’aglio e aggiungete un filo d’olio evo.

Buon Appetito

IMG_9562

Gamberi speziati e gratinati al forno…

Semplicità, poco tempo e tanto gusto…ecco gli ingredienti di oggi. Basta avere un minimo di pazienza nel pulire i gamberi ed il gioco è fatto. Buona serata a tutti…

Ingredienti per 4 persone
40 code di gambero
50 g di pangrattato
2 rametti di timo limonato
4 rametti di erba cipollina
1 spicchio d’aglio
30 g di pecorino romano
Olio evo piccante
Olio evo
Sale affumicato o normale

Preparazione
Prendete le code di gambero, eliminate il guscio e incidetele sul dorso per togliere il filetto nero. Prendete degli stuzzicadenti di medie dimensioni e infilzate i gamberi uno ad uno, dovrete metterne 5 per bacchetto.

Prendete una bacinella, aggiungete il pangrattato, le spezie e l’aglio tritati fini, il sale affumicato o normale e mescolate bene.

Mettete su un piatto gli spiedini di gamberi e irrorate d’ olio evo piccante o normale. Prendete il pangrattato speziato e impannateci gli spiedini eliminando la panatura in eccesso.

Mettete gli spiedini in una teglia coperta da carta da forno, spolverizzate con il pecorino romano, aggiungete un filo d’olio evo e cuocete in forno già caldo a 180° per 20 minuti o fino a doratura.

Buon Appetito

IMG_9462

IMG_9449

IMG_9453

IMG_9451

IMG_9455

Un sushi di carne al BBq…

Girovagando per il web ho trovato una ricetta molto curiosa e davvero stravagante, un sushi di carne, ma non il solito sushi, qualcosa di più semplice e molto creativo. Ho cambiato solo la speziatura della carne italianizzandola un pochino. Buona domenica a tutti…

Ingredienti
800 g di carne macinata di manzo
32 fette di pancetta affumicata
300 g di formaggio Branzi
Timo
Origano
Salvia
Rosmarino
Aglio
Sale
Olio evo

Preparazione
Mettete in una bacinella la carne macinata, aggiungete tutte le spezie tritate compreso l’aglio (per la quantità fate voi in base ai vostri gusti), un filo d’olio e mescolate bene.

Prendete una stuoia per sushi, avvolgetela da aperta nella carta velina e adagiatela su di un piano.

Mettete sulla stuoia le fette di pancetta come fosse l’alga nori, adagiateci sopra la carne speziata, come fosse il riso, mettete sopra una striscia di formaggio branzi e richiudere a rotolo come si farebbe per il sushi.

Avvolgete il rotolo nella carta d’alluminio e fate riposare per almeno un’ora in frigo.

Togliete il rotolo dal frigo, dalla carta alluminio e mettetelo sul BBQ a fiamma bassa per circa 25 minuti girandolo di continuo, lasciando che la pancetta diventi bella dorata e il formaggio diventi fuso.

Quando vi sembra pronto, controllate che la carne macinata sia cotta, toglietelo e tagliatelo come fossero dei veri e propri pezzi di sushi.

…Buon Appetito…