Risotto con tartufo nero estivo e battuta di scampi mantecato con burratina ed olio extravergine al tartufo bianco d’alba…

Buona domenica a tutti, oggi partiamo alla grande con una delle mie specialità, i risotti. Questa ricetta non è tra le più economiche, ma neanche tra le più costose. Sentendo la parola tartufi, molte persone, arricciano il naso, non sapendo che esistono diversi tipi di tartufi e non tutti sono costosissimi. Se comunque ritenete il prezzo troppo alto, potete sempre optare su degli ottimi oli e burri tartufati in commercio, come ho fatto io in questa ricetta. Quindi mano ai fornelli e prepariamo questo fantastico risotto.

Ingredienti per 4 persone
400 g di riso carnaroli
8 scampi grandi freschi
100 g di burratina pugliese
50 g di tartufo nero estivo
50 ml di olio evo al tartufo bianco d’Alba
1/2 bicchiere di vino bianco
Aglio
Sale

Preparazione
Pulite gli scampi eliminando testa e guscio. Batteteli a coltello finemente, metteteli in una bacinella con un due cucchiaini d’olio evo al tartufo bianco d’Alba e fateli marinare in frigo per 10 minuti.

Preparate un leggero brodo di crostacei mettendo in una pentola colma d’acqua gli scarti degli scampi, l’aglio, poco sale grosso e un filo d’olio evo. Fate cuocere 30 minuti circa a fiamma bassissima.

Tagliate la metà dei tartufi neri estivi a rondelle e fateli soffriggere in 4 cucchiai d’olio evo con uno spicchio d’aglio. Quando saranno croccanti toglieteli dalla padella insieme all’aglio e sfumate l’intingolo rimasto in padella con il vino bianco stando attenti agli schizzi.

Quando il vino sarà sfumato quasi del tutto, fateci tostare il riso per 2 minuti. Quando sarà ben tostato sfumate con il brodo di crostacei e terminate la cottura continuando a versarne poco alla volta e mescolando bene.

Verso la fine della cottura aggiungete i tartufi precedentemente soffritti e mescolate bene.

Quando il riso sarà cotto, aggiungete la burratina spezzettata grossolanamente e mantecate per due minuti energicamente, aggiungendo a filo il restante olio evo al tartufo bianco d’Alba. Coprite il riso con un coperchio e lasciate riposare per altri due minuti.

Mettetete il risotto su di un piatto, sopra la battuta di scampi e infine una grattugiata di tartufo nero estivo.

…Buon Appetito…

IMG_0721

IMG_0697

IMG_0698

IMG_0700

IMG_0703

IMG_0705

IMG_0708

IMG_0710

IMG_0714

IMG_0716

Annunci

Penne con crema di pecorino sardo allo zafferano e cubetti di pancetta croccante…

Eccomi tornato con un’altra sfiziosa e semplice ricetta, oggi prepareremo delle penne rigate con una salsina di pecorino sardo e zafferano con l’aggiunta di pancetta croccante alla fine…che ne dite? Vi garba? Buon weekend a tutti…

Ingredienti per 4 persone
400 g di penne rigate
100 g di pancetta dolce
100 g di pecorino sardo grattugiato
2 bustine di zafferano
20 g di burro
Olio
Sale
Pepe

Preparazione
Lessate le penne in abbondante acqua salata.

Fate soffriggere la pancetta senza aggiunta di grassi in una padella. Quanto sarà croccante spegnete la fiamma e mettere da parte.

Fate sciogliere in un’altra padella a fiamma bassissima il pecorino sardo con una noce di burro aggiungendo poca acqua di cottura della pasta fino ad ottenere una salsa cremosa.

Aggiungete lo zafferano, la pancetta croccante e lasciate cuocere a fiamma bassa per pochi minuti.

Scolate la pasta al dente, circa 4 minuti prima e terminate la cottura in padella con la salsa aggiungendo all’incirca un mestolo della sua acqua di cottura.

Quando la pasta sarà cotta, servite spolverando i piatti con altro pecorino sardo a piacere.

…Buon Appetito…

   
    
    
   

Bucatini all’amatriciana di salmone…

Oggi vi propongo una ricetta squisita e che vuole rivisitare un classico come l’amatriciana…se sostituissimo il guanciale con il salmone affumicato??? Provare per credere. Buona giornata a tutti…

Ingredienti per 4 persone
200 g di salmone affumicato
400 g di pomodori maturi
20 g di cipolla bianca
1/2 peperoncino fresco
1 spicchio d’aglio
Olio evo
Zucchero
Sale
Pepe

Preparazione
Lessate i bucatini in abbondante acqua poco salata.

Mettete in un pentolino un filo d’olio, aggiungete la cipolla tagliate a rondelle sottili ed il peperoncino tritato fine. Lasciate stufare le cipolle 10 minuti a fiamma bassissima e aggiungete i pomodori tagliati a cubetti grossi. Mettete poco zucchero per togliere l’acidità del pomodoro, aggiustate di sale e pepe e lasciate ritirare la salsa a fiamma bassa per 15 minuti.

Mettete il salmone affumicato tagliato a listarelle in una padella con uno spicchio d’aglio e un filo d’olio. Lasciate soffriggere finché il salmone avrà preso colore e aggiungete la salsa di pomodoro e cipolle. Amalgamate bene il tutto e lasciate cuocere per pochi minuti a fiamma bassa.

Scolate la pasta al dente e fatela saltare con il sugo all’amatriciana di salmone mantecando con il pecorino romano. Servite aggiungendo a piacere dell’altro pecorino.

Buon Appetito

   
    
    
 

Pennette ai funghi con crema di burrata e rucoletta…

Oggi vi propongo una ricetta estiva che vuol, oramai, lasciare spazio all’autunno…procuratevi dei funghi porcini freschi, della burrata e un po’ di rucoletta ed il gioco è fatto… Buona serata a tutti…

Ingredienti per a persone
400 g di pennette
200 g di funghi porcini freschi
100 g di rucola selvatica
200 g di burrata
Olio evo
Sale

Preparazione
Lessate le pennette in abbondante acqua salata.

Pulite bene i funghi e fateli a fette. Mettete uno spicchio d’aglio in padella con un filo d’olio e fate soffriggere. Aggiungete i funghi porcini e lasciate cuocere 5 minuti, sfumate con la birra chiara e lasciate cuocere altri 10 minuti. Spegnete la fiamma, aggiungete il prezzemolo e mettete da parte.

Mettete nel bicchiere del mixer la burrata, la rucola e un pizzico di sale. Frullate con il frullatore ad immersione aggiungendo l’olio a filo fino ad ottenere una crema abbastanza liquida.

Scolate la pasta al dente e fatela saltare con i funghi. Spegnete la fiamma e aggiungete la crema di burrata e rucola facendo amalgamare bene il tutto.

Servite cospargendo a piacere con formaggio grattugiato.

…Buon Appetito…

IMG_0618

IMG_0612

IMG_0613

IMG_0610

Un insolita piada mare e culaccia…

Eccomi tornato dalle vacanze, rilassato e con la pancia più che piena. Tanta paella, anzi troppa paella, chipirones, pata negra, sangia e naturalmente milioni di tapas. Ora finalmente posso ricominciare a cucinare, partendo da qualcosa di semplice, come una piadina, anzi, un insolita piada… Buona serata a tutti.

Ingredienti per 4 persone
4 piadine
200 g di Culaccia di Parma
100 g di insalatina verde
100 g di gamberetti in salamoia
100 g di formaggio brie
150 g di baccalà già pronto
1 limone
14 pomodori ciliegini
Olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Mettete in una bacinella abbastanza grande i gamberetti boreali sgocciolati e risciacquati, il baccalà spezzettato con le mani, i pomodorini tagliati a cubetti, un filo d’olio evo, una spruzzata di limone, sale e pepe.

Scaldare la piadina da entrambi i lati, aggiungente in ultimo il brie a fette e fatelo sciogliere a fiamma bassa.

Togliete la piadina dalla padella, aggiungete l’insalata verde, la Culaccia di Parma e il “ripieno di mare”.

Arrotolate il tutto e tagliate a metà prima di servire.

…Buon appetito…

IMG_1347

IMG_1344

Fusilli bucati con calamari e “Oriental Pest”…

La ricetta di oggi vi stupirà per la sua semplicità, ma sopratutto per la sua indiscutibile bontà, almeno spero. Vi basta prendere dei super calamari freschi, possibilmente piccoli, e creare uno sfizioso pesto di rucola al curry, da me nominato “Oriental Pest”. Buona serata…

Ingredienti per 4 persone
400 g di fusilli bucati
300 g di calamari
1/2 bicchiere di vino bianco
Aglio
Olio evo
Sale

Ingredienti per il pesto di rucola al curry
100 g di rucola
30 g di pecorino romano grattugiato
4 cucchiaini di curry in polvere
Olio evo

Preparazione
Lessate i fusilli in abbondante acqua salata.

Mettete nel bicchiere del mixer la rucola, il pecorino e il curry in polvere. Frullate con con il frullatore ad immersione aggiungendo l’olio a filo fino ad ottenere una salsa cremosa.

Pulite i calamari, tagliateli a rondelle dello spessore di 2 cm e sciacquateli sotto l’acqua fredda.

Fate dorare uno spicchio d’aglio, aggiungeteci i calamari e lasciateli cuocere 1 minuto per lato. Aggiustate di sale, pepe, sfumate con il vino bianco e fate evaporare.

Scolate la pasta al dente e fatela saltare con i calamari mantenendo poca acqua di cottura.

Mettete i fusilli con i calamari in una bacinella, aggiungete “l’Oriental Pest” e mescolate energicamente.

Mettete i fusilli in un piatto, cospargete di curry i bordi e servite.

…Buon Appetito…

IMG_0603

IMG_0592

IMG_0594

IMG_0596

IMG_0598

Focaccina con roast-beef, Brie, melanzana grigliata, code di gambero e salsa senapina…

Ma da quanto tempo è che non pubblico una ricetta? In questo periodo, fatto di mille impegni, non ho avuto molto tempo di inventare cose nuove da mangiare, ripiegando tra fantastiche cotolette, mega pizze e gustosissimi calamari fritti…da oggi spero di riuscire a tornare a cucinare, sia per voi, che per me e il mio carissimo blog. Signori e signore eccovi un super panino. Buona giornata a tutti…

Ingredienti per 4 persone
4 focaccine
100 g di roast-beef a fette
100 g di Brie
16 code di gambero
1 melanzana

Ingredienti per la salsa senapina
2 cucchiaini di senape di Digione
4 cucchiai d’olio evo
1/2 cucchiaino di salsa Worcestershire
1/2 limone
1 pizzico di sale

Preparazione
Mettete nel bicchiere del mixer la senape, la salsa Worcestershire, il limone e un pizzico di sale. Frullate con il frullatore ad immersione aggiungendo l’olio a filo fino a formare una salsa cremosa.

Tagliate le melanzane a rondelle dello spessore di 1 cm e grigliatele pochi minuti per lato.

Prendete le code di gambero, eliminate il guscio e incidetele sul dorso per togliere il filetto nero. Fatele bollire in acqua calda poco salata per 2 minuti e raffreddatele subito sotto l’acqua fredda corrente.

Prendete le focaccine, tagliatele a metà e farcitele con la melanzana grigliata, il formaggio Brie, il roast-beef e le code di gambero. Condite il tutto con la salsa senapina, chiudete e servite.

Buon Appetito

IMG_0540

IMG_0533

IMG_0532

IMG_0530

IMG_0536