Il mio primo vero buffet…

Eccomi ritornato…non sono sparito, ma semplicemente sono stato chiamo alle armi…da CUCINA…
Mi sono dedicato tutta settimana alla preparazione di un buffet per parecchie persone…sono stravolto…ma contento per la riuscita dell’impresa…ringrazio la mia ragazza ed i miei amici che mi hanno aiutato e sostenuto sopportando i miei attimi di panico…

   
    
    
    
    
   

Annunci

Scaloppine di pollo ai funghi porcini con speck e formaggio…

Finalmente sono arrivati i funghi Porcini…ieri sera mega trifolatura, piccolo assaggio notturno e via in frigo senza pensare a come accompagnarli il giorno dopo. Oggi ho pensato a come farli e dopo tante idee, mi è venuta in mente questa gustosissima ricetta. Buona giornata a tutti…

Ingredienti per 4 persone
600 g di petto di pollo
400 g di funghi porcini freschi
100 g di Edamer
100 g di speck
1/2 bicchiere di birra chiara
20 g di prezzemolo
50 g di farina di semola
15 g di burro
Olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Pulite bene i funghi e fateli a fette. Mettete uno spicchio d’aglio in padella con un filo d’olio e fate soffriggere. Aggiungete i funghi porcini e lasciate cuocere 5 minuti, sfumate con la birra chiara e lasciate cuocere altri 10 minuti. Spegnete la fiamma, aggiungete il prezzemolo e mettete da parte.

Prendete il petto di pollo, tagliatelo a fette sottili e aggiungeteci sopra una fetta di speck facendola aderire bene alla carne. Impannate leggermente le fettine di pollo e speck con la farina di semola.

Mettete il burro e un filo d’olio in padella, quando sarà sciolto aggiungeteci le fettine impanate con la parte dello speck verso l’alto e fate cuocere tre minuti. Girate dall’altro lato e cuocete altri tre minuti.

Rigirate la carne, aggiustate di sale, pepe e sfumate con la birra. Lasciate sfumare e aggiungete l’Edamer e i funghi porcini sulla carne.

Coprite con un coperchio e lasciate cuocere altri 5 minuti a fiamma bassa. Spegnete la fiamma e servite caldo.

Buon Appetito

   
    
    
    
    
    
 

Ragù di luganiga e verdure alla birra rossa…

Finalmente un po’ di pioggia, un po’ di fresco…ecco perché ho pensato di preparare un bel ragù fatto con una saporitissima luganiga, un mega soffritto di verdure e tanto, anzi, tantissimo amore…buona giornata a tutti…

Ingredienti per 8 persone
400 g di luganiga
500 g di passata di datterini
1 birra rossa Moretti
80 g di carota
80 g di sedano
40 g di cipolla
20 g di burro
Olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Fate sciogliere il burro in una padella e aggiungete le verdure tagliate a cubetti piccoli.

Lasciate soffriggere e aggiungete la luganiga privata delle pelle e sgranata nella padella con l’aiuto di una forchetta.

Lasciate cuocere per 5 minuti finché la carne non prende colore, aggiustate di sale, pepe e sfumate con la birra rossa.

Lasciate evaporare e aggiungete la passata di datterini.

Coprite con un coperchio, lasciando un piccolo spiraglio per far uscire il vapore, e cuocete per 90 minuti circa aggiungendo poca acqua calda se necessario.

Servirete con pasta, gnocchi, lasagne o seguendo la vostra fantasia.

Buon Appetito

   
    
    
   

Petto di pollo al timo, birra e speck croccante…

Ma scusate, domani è già ferragosto??? Forse non essendo in “piene ferie” non lo sento così vicino… Oggi vi consiglio una ricetta molto semplice e gustosa. Prendete del buon pollo, timo fresco e dell’ottimo speck e il piatto magicamente si comporrà sotto i vostri occhi…Buon weekend a tutti.

Ingredienti per 4 persone
500 g di petto di pollo a fette
50 g di speck
2 ramettini di timo fresco
1 bicchiere di birra doppio malto
20 g d’olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Tagliate il pollo a striscioline e mettetelo in una bacinella. Aggiungete l’olio evo, il timo fresco, un pizzico di sale, pepe. Mescolate bene e mettete a marinare per 2 ore in frigo.

Scaldate una padella, aggiungete lo speck tagliato a cubetti e lasciate dorare. Aggiungete la carne insieme alla marinatura e fate colorire 2 minuti per lato.

Sfumate con la birra doppio malto, coprite subito con il coperchio e fate cuocere per 10 minuti a fiamma bassa.

Togliete il coperchio, controllate che la carne sia diventata tenera e servite, magari accompagnando il tutto con dell’insalatina e pomodorini.

…Buon Appetito…

IMG_0189

IMG_0180

IMG_0182

IMG_0183

IMG_0185

Non è proprio una Caesar salad…

Conoscete la Caesar salad? La Caesar salad è un’insalata statunitense che…bla bla bla bla…bla bla bla bla…in realtà per evitare di raccontarvi l’intera storia di questo piatto, soprattutto perché soggetta a dispute temporali e territoriali, ho voluto ricrearlo, così da darvi anche oggi una piacevole alternativa per i vostri pranzi o cene di questa estate. La ricetta è davvero molto semplice e la speciale maionese vi uscirà una bomba con il frullatore ad immersione… Buona Domenica a tutti.

Ingredienti per 2 persone
300 g di petto di pollo
150 g di lattuga romana
100 g di pane pugliese d’Altamura
100 g formaggio Rosa Camuna
2 foglie di salvia
1 rametto di rosmarino
Olio evo
Sale
Pepe

Ingredienti per la salsa
1 uovo
150 ml di olio di semi di mais BIO
20 g di capperi sotto sale
3 cucchiaini di succo di limone
2 cucchiai di aceto balsamico
1 cucchiaio di salsa Worcestershire
Pepe

Preparazione
Immergete l’uovo in acqua bollente per un minuto. Apritelo e mettete il tuorlo e l’albume nel bicchiere del mixer con il succo di limone, l’aceto balsamico, la salsa Worcestershire, i capperi privati del sale e pepe. Frullate con il frullatore ad immersione aggiungendo l’olio a filo fino a formare una salsa cremosa, alla fine è una “speciale maionese”.

Tagliate il petto di pollo a strisce e mettetelo a marinare in frigo in una bacinella con olio evo, il rosmarino e la salvia. Scaldate una padella e fate cuocere il pollo fino a cottura desiderata.

Tagliate il pane d’Altamura a fette e fatelo a cubetti. Mettete un filo d’olio in una padella e tostateci i cubetti di pane fino a doratura.

Ora prendete un piatto fondo, mettete la lattuga, i crostini di pane d’Altamura, il peto di pollo, il formaggio Rosa Camunata grattugiato grosso e la speciale salsa.

…Buon Appetito…

IMG_0106

IMG_0092

IMG_0097

IMG_0100

IMG_0102

IMG_0103

IMG_0091

IMG_0105

Ristorante degli Angeli, Rapallo (Ge) – Buono ma con riserva…

Durante il nostro ormai passato tour in Liguria, abbiamo cenato presso un ristorantino molto carino a Rapallo, che se anche non direttamente sul mare, vale la pena di essere provato.

Ristorante degli angeli, questo è il suo nome, locale di nuova gestione situato vicinale stazione dei treni di Rapallo. L’entrata è molto graziosa, formata da due enormi vetrate coperte da tende bianche e da una porta vetro con due grossi vasi neri colmi di fiori lilla a fare d’ingresso.

Entriamo e notiamo che l’interno è caratterizzato da un arredamento molto minimale caratterizzato dal colore “bianco”, con dei grossi specchi a fare da parete.

La proprietaria, gentilissima, ci fa accomodare al nostro tavolo, composto da divanetti di pelle, naturalmente bianchi e tavoli apparecchiati con una tovaglia rettangolare rossa e centrata al tavolo.

Ci viene consegnato il menù da un cameriere leggermente impacciato, forse al primo servizio, e dopo averlo sfogliato decidiamo di ordinare. Scegliamo un antipasto misto di mare, dei paccheri alle vongole e cozze, e la loro specialità, polpo e calamari gratinati.

L’antipasto è molto buono e servito i diversi bicchieri messi in pila a formare una specie di piramide di vetro, all’ultimo piano troviamo i calamari, tenerissimi, al secondo piano del pesce al vapore, molto saporito e al primo piano l’inquilino migliore di questo deserto di sapori, il salmone affumicato, divino, ne avrei mangiato a tonnellate.

Poco dopo arriva anche il primo piatto, il sugo di cozze e vongole è davvero molto buono e sopratutto fresco, la pasta l’avrei forse lasciata più al dente, ma va a gusti.

Finalmente arriva il secondo, piatto che non vedo l’ora di assaggiare, ma ahimè, triste delusione, la panatura era troppo salata e il limone copriva tutto il gusto del polpo e dei calamari, così dopo aver segnalato il piatto “salato”, con tanto di scuse dello chef, ci viene servito del polpo alla griglia e finalmente riesco ad assaggiare un piatto degno di questo bellissimo locale, croccante fuori e tenero dentro, complimenti.

Tranne qualche piccolo disguido tecnico, credo che ritornerò in questo locale, sperando magari in una serata più azzeccata. Tutto sommato merita di essere provato per il clima cordiale, discreto e romantico.

IMG_1605

IMG_1607

IMG_1609

IMG_1616

IMG_1614

IMG_1617

Hamburger di filetto di maiale, lardo toscano, crema di rosmarino, salvia e parmigiano…

Ebbene sì, siamo a 300 ricette in poco più di un anno…che soddisfazione…per questo oggi voglio regalarvi una ricetta davvero speciale e sopratutto molto semplice…se siete stanchi dei soliti e noiosissimi hamburger, dovete provate a cambiare tipo di carne. Basta prendere un filettino magro di maiale, del lardo grassosissimo e una crema speciale di spezie…Buona serata a tutti e sopratutto buona estate…

Ingredienti per 10 hamburger
1 kg di filetto di maiale
200 g di lardo toscano non speziato
8 foglioline si salvia
3 rametti di rosmarino
50 g di parmigiano reggiano
1/2 bicchiere di olio evo
Olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Prendete il filetto di maiale, il lardo toscano e macinateli insieme a maglia grossa nel tritacarne.

Mettete nel bicchiere del mixer il rosmarino, la salvia, l’aglio, il parmigiano reggiano grattugiato, un pizzico di sale e pepe. Frullate con il frullatore ad immersione aggiungendo l’olio evo a filo fino ad ottenere una salsa bella liquida.

Versate la salsa condimento sul macinato di maiale, mescolate bene amalgamando il tutto con le mani e lasciate riposare 2 ore in frigo.

Prendete il macinato speziato e andate a formare gli hamburger, utilizzando il loro apposito stampo oppure utilizzando le mani.

Ora non vi resta che cuocere questi strepitosi hamburger, in padella, su piastra o meglio ancora su BBQ.

…Buona Appetito…

IMG_4780

IMG_4770

IMG_4771

IMG_4774

IMG_4775

IMG_4779