Riso freddo integrale con tonno, gamberetti, petto di pollo fagioli rossi, mais e piselli…

Sbaglio o fa veramente caldo oggi?…tralasciando il fatto che ho indosso ancora un maglioncino “abbastanza” invernale, credo che finalmente possiamo dare un caloroso benvenuto alla primavera. Per questo la ricetta di oggi sarò un piatto fresco, colorato e molto semplice, che ne dite di un bel un bel riso freddo…buona serata a tutti…

Ingredienti per 4 persone
320 g di riso integrale
200 g di tonno sott’olio
150 g di gamberetti in salamoia
150 g di piselli surgelati
100 g di petto di pollo a cubetti già cotto
100 g di fagioli rossi in scatola
100 g di mais dolce in scatola
q.b di salsa di soia dolce
Olio evo
Sale

Preparazione
Fate bollire il riso insieme ai piselli in abbondante acqua salata. Calcolate voi quando aggiungere i piselli in base ai tempi di cottura. Quando saranno cotti, scolateli e procedete subito a raffreddarli sotto l’acqua fredda corrente.

Risciacquate i gamberetti in salamoia, i fagioli ed il mais sotto l’acqua fredda e metteteli in una capiente bacinella dove andrete ad aggiungere il tonno sgocciolato, il petto di bollo a cubetti, il riso integrale ed i piselli.

Mettete un filo d’olio, se necessario un pizzico di sale e a piacere la salsa di soia dolce.

…Buon Appetito…

img_8879

Annunci

Vellutata di zucca e patate con prosciutto crudo croccante e cuore di gorgonzola al foie gras du canard…

Prometto, anzi giuro, che questa sarà l’ultima ricetta invernale…dovete perdonarmi ma avevo l’ultima zucca da finire e non potevo buttarla nel cestino, a differenza di Cenerentola che l’avrebbe portata dal carrozziere!!!…pessima battuta dovuta dal mio ottimo umore odierno. Quindi buona serata a tutti, vi lascio con l’ultima ricetta invernale a base di zucca, patate, gorgonzola e foie gras du Canard…très chic.

Ingredienti per 4 persone
500 g di zucca
250 g di patate
100 g di prosciutto crudo
100 g di gorgonzola
30 g di foie gras du Canard
20 g di burro
Olio evo
Sale

Ingredienti per il brodo leggero
2 rametti di rosmarino
2 spicchi d’aglio
10 granuli di pepe nero
Sale grosso

Preparazione
Mettete a bollire una pentola piena d’acqua con il rosmarino, gli spicchi d’aglio schiacciati, il pepe nero e poco sale grosso.

Pulite e pelate le pelate insieme alla zucca. Fate tutto a cubetti piccolissimi e metteteli a rosolare in metà burro ed un filo d’olio. Fate cuocere 5 minuti circa finché non inizieranno a prendere colore e bagnate con il brodo. Continuate la cottura per almeno 20/30 minuti bagnando ogni tanto con il brodo, non dovrà mai ritirarsi troppo. Quando la zucca e le patate saranno tenere potete spegnere e trasferire nel bicchiere del mixer aggiungendo 4 cucchiai d’olio evo. Frullate con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema abbastanza liquida e densa nello stesso tempo.

Prendete le fette di prosciutto crudo, fatele rosolare su di una piastra e appena iniziano a diventare croccanti toglietele e tamponatele delicatamente con della carta assorbente.

Fate sciogliere il restante burro in un pentolino con il gorgonzola, aggiungete il foie gras a fiamma spenta e mescolate delicatamente facendo sciogliere il tutto.

Ora prendete un piatto, metteteci in mezzo il coppa pasta e aggiungeteci all’interno la salsa di gorgonzola e il foie gras du Canard. Intorno al coppa pasta mettete la vellutata di zucca e patate e sopra aggiungete i pezzi di crudo croccante ricordandovi di togliere il coppa pasta prima di servire.

…Buon Appetito…

IMG_8760

IMG_8746

IMG_8749

IMG_8751

Sogliola infarinata alla salsa worchester con crema d’acciughe e asparagi selvatici…

Oggi intensa giornata lavorativa con partenza alle ore 06.00 di mattina per allestire un mega buffet…sono stremato, ma comunque la voglia di cucinare non mi ha abbandonato…e così mi sono messo velocemente ai fornelli inventandomi questa ricettina molto particolare, parecchio saporita e leggermente amara…buona domenica a tutti, io ora vado a riposare.

Ingredienti
600 g di filetto di sogliola
500 g di asparagi selvatici
6 filetti d’acciuga sott’olio
q.b. di semola di grano duro rimacinata
1/2 bicchierino di salsa Worcestershire
Olio evo
20 g di burro
Sale

Preparazione
Prendete gli asparagi selvatici, puliteli, eliminate la parte del gambo più dura e lessateli per 10 minuti in acqua bollente. Scolateli e ancora caldi metteteli nel bicchiere del mixer con 4 cucchiai d’olio evo e le acciughe precedentemente tamponata con della carta assorbente. Frullate con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una salsa cremosa. Se necessario aggiustate di sale.

Prendete la sogliola e impannatela con la semola di grano duro rimacinata eliminando quella in eccesso. Fate sciogliere il burro con un filo d’olio in una padella e fateci rosolare la sogliola. Aspettate che diventi bella dorata da un lato e giratela dall’altra parte. Quando entrambi i lati saranno dorati aggiustate di sale e sfumate con la salsa Worcestershire. Lasciate evaporare girando la sogliola dall’altro lato e togliete dal fuoco.

Ora impiattate mettendo sulla base del piatto la salsa di asparagi selvatici e acciughe, sopra la nostra sogliola infarinata alla salsa Worcestershire e aggiungiete a piacimento qualche goccia di quest’ultima.

…Buon Appetito…

  

Riso integrale più che saporito…

Ancora riso integrale, ancora una ricetta leggera, ancora voglia d’estate, ancora voglia di dimagrire quel tanto che basta da entrare nel costume. Signori e signore il caldo sembra stia per arrivare ed io mi sono portato avanti ordinando un Jamón Ibérico direttamente dalla Spagna per la mia “famosa” e tanto intima festa d’inizio estate…con paella, sangria, tapas e allegria…buona serata a tutti

Ingredienti per 4 persone
400 g di riso integrale
100 g prosciutto cotto
100 g di piselli gelo
50 g germogli di soia
15 g di carota
15 g di sedano
15 g di cipolla
2 bicchierini salsa di soia
Olio evo

Preparazione
Lessate i piselli in abbondante acqua bollente, scolateli e metteteli da parte.

Nella stessa acqua, che avrete salato, lessate il riso integrale.

Tritate la carota, il sedano e la cipolla finemente. Fateli soffriggere in padella con tre cucchiai d’olio evo.

Aggiungete il prosciutto cotto fatto a dadini e lasciate dorare pochi minuti.

Aggiungete i piselli precedentemente lessati e i germogli di soia.

Sfumate con la salsa di soia e lasciate evaporare.

Scolate il riso e fatelo saltare in padella per 2/3 minuti. Servite caldo con qualche germoglio di soia crudo per decorazione.

IMG_8745

IMG_8740

Gnocchetti d’asparagi bianchi saltati al timo su crema di zucca, parmigiano e acqua di cozze all’arancia con cicale di mare e cozze…

Una ricetta forse più complicata del solito, ma con un esplosione di sapori davvero unica. Molti ingredienti, alcuni azzardi, ma tutto studiato solo ed esclusivamente per farvi provare alcune pillole d’alta cucina, la mia modestia oggi è incomparabile… Vi starete chiedendo quale sarà la prossima tappa gastronomica di marino&cucino, posso solo dirvi che come ogni anno, tornerò in Liguria, partendo da Portofino arrivando fino a Porto Venere, visitando trattorie, taverne, osterie e luoghi magnifici. Buona giornata a tutti.

Ingredienti per 4 persone
500 g di zucca
30 g di parmigiano reggiano
12 cicale di mare
500 g di cozze
1/2 bicchiere di vino bianco
10 g di burro
1 rametto di timo fresco
1 arancia
Olio evo
Sale

Per gli gnocchi
500 g di patate
175 g di farina bianca
200 g d’asparagi bianchi
1 uovo
Sale

Preparazione
Iniziamo a preparare gli gnocchi. Pulite le patate e senza sbucciarle mettetele in una padella piena di acqua fredda. Fatele bollire per 30/40 minuti in base alla dimensione della patate (dovranno essere tutte della stessa dimensione). Quando saranno cotte togliete la buccia senza farle raffreddare e con lo schiacciapatate schiacciatele in una bacinella.

Pulite gli asparagi, eliminate la parte più dura del gambo e fateli bollire per 5/6 minuti. Trasferiteli nel bicchiere del mixer, aggiungete un filo d’olio e un pizzico di sale. Frullate con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una salsa cremosa. Appena si sarà raffreddata trasferitela nella bacinella con le patate, aggiungete la farina e l’uovo ed iniziate ad amalgamare bene il tutto fino ad ottenere un composto solido e morbido.

Sulla spianatoia mettete un po’ di farina e formate dei filoni con l’impasto di 1 cm di spessore, iniziate a tagliare ogni 1 cm formando gli gnocchi. Riponeteli su di un vassoio infarinato per non farli attaccare.

Pulite e fate spurgare le cozze sotto l’acqua fredda. Mettettele in una padella, coprite con il coperchio, accendete la fiamma e fatele aprire. Quando saranno aperte e cotte trasferitele in una bacinella filtrando a parte con un colino la loro acqua di cottura. Prendete un pentolino piccolo, aggiungete l’acqua di cottura delle cozze insieme al succo dell’arancia. Lasciate cuocere pochi minuti.

Ora tagliate la zucca eliminando la buccia, fatela a cubetti piccoli e mettetela a saltare in padella con un filo d’olio per 5 minuti, quando inizierà a intenerirsi aggiungete l’acqua di cottura delle cozze all’arancia e lasciate cuocere ancore pochi minuti. Prendete il mixer ad immersione e frullate questo composto aggiungendo il parmigiano reggiano e un filo d’olio (molto generoso) così da ottenere una crema morbida e vellutata.

Pulite le cicale di mare, eliminate la testa e incidetele sul dorso. Mettete una noce di burro in padella, un filo d’olio, del timo fresco a piacere e mezzo spicchio d’aglio tritato fine. Aggiungete le cicale di mare e fate cuocere un 1 minuto per lato senza girarle troppo. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e lasciate evaporare un minuto. Togliete le cicale e conservate il sughetto in padella per farci saltare gli gnocchi.

Lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata, scolateli e fateli saltare insieme al sugo delle cicale.

Ora procedete a comporre il piatto come segue: fate una base di crema di zucca, adagiateci le cicale di mare una sopra l’altra e disposto a semicerchio in alternanza mettete le cozze e gli gnocchi. Dimenticavo, un filo d’olio evo è più che lecito.

…Buon Appetito…

IMG_8694

IMG_8672

IMG_8677

IMG_8678

IMG_8684

IMG_8685

IMG_8686

IMG_8687

IMG_8689

IMG_8688

Rombo chiodato al forno con carciofi, patate, olive taggiasche e succo d’aceto di mele e lime…

Sabato pomeriggio ho trovato in pescheria ad un prezzo davvero conveniente un fantastico rombo chiodato. Ho pensato e ripensato a come cucinarlo e domenica sera è arrivata l’ispirazione. Carciofi, patate e olive taggiasche…abbinamento perfetto. Invece di sfumare il pesce con il vino bianco, ho pensato ad un’alternativa, una spruzzata di lime e aceto di mele. Buona serata a tutti.

Ingredienti per 4 persone
1,5 kg di rombo chiodato
8 carciofi spinosi
500 g di patate
30 g di olive taggiasche
1 lime
2 cucchiai di aceto di mele
30 g di parmigiano reggiano
10 g di burro
Olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Pulite i carciofi eliminando le foglie dure più esterne, fino ad arrivare al cuore tenero e chiaro. Tagliateli in 4 spicchi e fateli saltare in padella con un filo d’olio per 10 minuti circa aggiustando di sale. Se non li cucinate subito metteteli a bagno con acqua e limone per non farli diventare neri.

Sbucciate le patate, tagliatetele a rondelle e fatele saltare 10 minuti con il burro aggiustando di sale.

Pulite il rombo eliminando le viscere e sciacquatelo sotto l’acqua fredda corrent. Mettetetelo in una placca da forno, praticate delle piccole incisioni a x sul dorso e massaggiate delicatamente con del sale grosso, del pepe in granuli e un filo d’olio evo.

Aggiungete sui lati della placca, non sopra al rombo, le patate, i carciofi e le olive taggiasche.

Prendete l’aceto di mele e mischiatelo con il succo del lime. Aiutandovi con un cucchiaino cospargetelo su tutto il pesce.

Prendete il parmigiano reggiano grattugiato, spolverate generosamente pesce e verdure.

Infornate il forno già caldo a 160° per 40 minuti circa.

Togliete dal forno, sfilettate delicatamente il rombo e servite con le patate, i carciofi, le olive taggiasche ed un filo d’olio.

Buon Appetito

IMG_8695

IMG_8682

IMG_8683

IMG_8700

Battuta di sogliola al vapore profumata al lime e zenzero con purea di zucca, dadolata di patate croccanti, olive taggiasche e fagioli alla menta…

Questo piatto sembra assai complicato dal nome, ma vi garantisco che è molto semplice da realizzare. Basta seguire passo a passo le mie indicazioni e otterrete un piatto molto gustoso. Avrete notato come ho utilizzato sia ingredienti invernali che ingredienti più freschi, questo è dato dal fatto che siamo in una fase transitoria, oggi fa caldo, domani farà freddo e quindi mi sono dovuto adeguare. Stasera super cena con protagonisti nuovi ingredienti e nuove sperimentazioni. Buon pomeriggio a tutti.

Ingredienti per 4 persone
600 g di filetto di sogliola
300 g di zucca
200 g di patate viola
100 g di fagioli lessati
20 g di olive taggiasche
2 Lime
2 cucchiai di zenzero in polvere
6 foglioline di menta fresca
Olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Prendete i fagioli precedentemente lessati, metteteli in una bacinella con 6 foglioline di menta tagliata a striscioline, le olive taggiasche, un filo abbondante d’olio evo, un pizzico di sale e pepe. Mescolate bene e lasciate marinare in frigo per almeno 1 oretta.

Pulite la zucca eliminando buccia e semi. Tagliatela a cubetti di 5 cm, mettetela su una teglia, aggiungete un filo d’olio e un pizzico di sale. Infornate in forno già caldo per 25/30 minuti a 180°. Quando sulla zucca inizierà a formarsi una crosticina dorata in superficie potete toglierla dal forno e metterla nel bicchiere del mixer con un generoso filo d’olio. Frullate con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una salsa cremosa, se vi sembra troppo densa aggiungete un altro filo d’olio.

Prendete la vaporiera, aggiungete l’acqua e aromatizzatela con la scorza dei lime tritata fine e lo zenzero in polvere. Mettete nell’apposito cestello i filetti di sogliola e procedete alla cottura, ci vorranno all’incirca 5 minuti. Togliete dalla vaporiera, tritate il tutto grossolanamente a coltello, salate leggermente e lasciate raffreddare.

Pulite le patate viola senza togliere la buccia. Fatele a cubetti piccolissimi e immergetele 5 minuti in aqua gelata. Asciugatele e friggetele in abbondate olio evo. Quando saranno dorate e croccanti potete scolarle e tamponarle con della carta assorbente.

Ora componete il piatto mettendo una base di crema di zucca, controllate che sia tiepida. Posizionateci nel centro un cilindro metallico da cucina dove andrete a metterci all’interno la battuta di sogliola pressandola per bene. Sui bordi del piatto mettete le patate fritte a cubetti che dovranno essere ben calde. Mettete i fagioli e le olive taggiasche sparsi per il piatto. Ora togliete il cilindro metallico con delicatezza così da ottenere una torretta di sogliola e cospargete il piatto con la marinatura dei fagioli e delle olive.

…Buon Appetito…

IMG_8625

IMG_8615

IMG_8617

IMG_8616