Carnaroli al nero di seppia, dadolata di zucca e calamari arricciati…

La zucca con il nero di seppia? All’inizio ero molto diffidente, cercando in internet non ho trovato molti riscontri e quindi ho pensato che forse non era un giusto abbinamento, ma poi ho deciso di provarci comunque perché solo così avrei potuto dire:”Buono” – “Cattivo”. La prima fase della realizzazione era perfetta, ma poi, appena aggiunta la zucca e assaggiato ho detto:”No…il salato della seppia stona con la zucca”. Non mi sono dato per vinto e a cottura terminata, dopo aver assaggiato nuovamente, mi sono ricreduto e ho capito di aver azzeccato uno nuova ricetta. Vi avevo promesso una ricetta nuova? Eccola…

Ingredienti per 4 persone
400g di riso carnaroli
2 bustine di nero seppia
4 calamari medio grandi
1/2 bicchiere di vino bianco
1 spicchio d’aglio
30 gr di burro
Olio evo

per il brodo leggero
1 mazzetto di prezzemolo
2 spicchi d’aglio
1 cipolla bianca piccola
Sale grosso
Scarti del calamaro

Preparazione
Iniziate preparando il brodo: fate bollire in una pentola abbondante acqua salata con il ciuffo di prezzemolo, l’aglio con la buccia diviso in due parti, metà cipolla con la buccia e gli scarti del calamaro. Portate ad ebollizione e fate cuocere 15 minuti a fiamma bassa.

Mettete 10 g di burro in una pentola, un filo d’olio, l’aglio tritato fine e fate soffriggere. Pulite i calamari, incidete la sacca e apriteli, tagliati in 6 pezzi quadrati e fateli saltare nel soffritto d’aglio. Quando il calamaro inizierà ad arricciarsi salate, pepate e sfumate con il vino bianco. Appena sarà evaporato quasi del tutto utilizzando un ragno togliete i calamari e mettete da parte.

Mettete a tostare il riso per due minuti in questo sughetto e poi iniziate ad aggiungere il brodo caldo (non sfumate con il vino che non serve), dopo 5 minuti stemperateci all’interno il nero di seppia e mescolate bene fino a che non vi sembrerà di avere una pentola piena di pece.

Dopo altri cinque minuti aggiungiamo la zucca tagliata a piccoli cubetti, i calamari arricciati e completiamo la cottura aggiungendo la giusta quantità di brodo.

Spegnete la fiamma, aggiungete il restate burro, un goccio d’olio a filo e mantecate energicamente per due minuti. Coprite con un coperchio e lasciate riposare 2 minuti.

Servite su di un piatto largo in modo da far appiattire bene il riso.

…Buon appetito…

IMG_5248.JPG

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...