il Golosone Gastronomia, Sarnico (BG) – Un Natale con i fiocchi…

Ebbene sì, siamo quasi a Natale e quindi inizia il tanto temuto periodo dell’ingrasso. È tempo di cene, pranzi, buffet, happy hour etc… È tempo di togliersi qualche sfizio e soprattutto è tempo di regali, che siano piccoli, medi, grandi, enormi, buoni, belli o brutti non importa, l’importante è che siano fatti con il cuore. Io questo Natale sceglierò prevalentemente regali enogastronomici, sempre apprezzati e sempre di moda. Voglio darvi qualche consiglio per i vostri acquisti, voglio indirizzarvi su due strade. La prima strada è la più semplice, quella del supermercato, dove troverete enormi cesti accatastati senz’anima a prezzi medio/alti con prodotti industriali di media/buona qualità, dove troverete salumi, formaggi e gastronomia a prezzi aumentati in maniera spropositata per il periodo natalizio. La seconda strada è più complicata, quella che ti consente di scegliere tante stradine secondarie per arrivare alla tua metà finale, questa è la strada delle botteghe di paese, delle gastronomie, delle enoteche, del piccolo macellaio, del panettiere, della drogheria etc., dove noi scegliamo personalmente cosa prendere, cosa assaggiare e cosa odorare. Questa strada è quella che io scelgo, l’unica direzione possibile per sentirmi pienamente appagato. Ora colgo l’occasione per fare la mia piccola e saltuaria “pubblicità gratuita” ai miei futuri suoceri che gestiscono “il Golosone gastronomia” a Sarnico da 25 anni, persone splendide che ho imparato a conoscere negli anni, mi hanno insegnato tanti trucchi del mestiere e soprattutto mi hanno sopportato con le mie mille domande e curiosità. La qualità nella materia prima e l’attenzione nei dettagli sono la prima cosa che ho notato subito, il loro banco gastronomia sprizza di colori vivaci e di golosità, dal pesce alla carne, dalla frutta alla verdura e dalla tradizione all’innovazione. A volte mi arrabbio perché insisto nel fargli aumentare i prezzi, ma loro mi rispondono semplicemente che se sono arrivati fino a qui è perché hanno sempre avuto cura del cliente e del loro portafoglio, concetto da me non tanto condiviso. Il negozio in questo periodo natalizio è un enorme pacco regalo pieno di ogni cosa, panettoni, dolciumi, paste, risotti, vini, distillati etc. Non voglio dilungarmi troppo in descrizioni scontate e che neanche andrete a leggere, voglio piuttosto regalarvi un piccolo book fotografico che ho scattato all’interno di questo paradiso del “gourmet”. Io ho provato quasi tutto, i miei kg extra possono confermarlo, ma se dovessi darvi un consiglio, vi direi di provare i sott’oli, le confetture, le salsine, i sughi, i piatti pronti e la frutta sciroppata che fanno loro artigianalmente come si faceva una volta, posso garantire che ogni ingrediente è inserito nel barattolo a mano. Con questo vi auguro una buona visione delle fotografie e se passate a trovarli ditegli che vi manda Marino&Cucino e magari vi regaleranno qualcosa. Spero non mi uccidano per questa mia iniziativa, ma sono pur sempre un pubblicitario!!!
P.s. per i cesti natalizi tirate matto Aurelio e vi farà fare un figurone.

COPERTINA

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

Annunci

Zuppetta di polpo, patate e ceci…

Buona domenica a tutti, voglio deliziarvi con una ricettina tanto buona che ho sperimentato due domenica fa’. Oggi a pranzo non cucino, ma stasera vi delizierò con tanto sushi misto…in collaborazione con fidanzata e amici. SushiAMO insieme vers. 1.0…

Ingredienti per 4 persone
1 kg di polpo
300 g di patate
100 g di ceci cotto al vapore
300 g di pelati
1/2 bicchiere di vino bianco
Sale
Pepe
Aglio

Preparazione
Iniziate preparando il polpo. Fate bollire le patate intere già sbucciate per 15 in acqua poco salata, dovranno restare al dente. Quando saranno fredde tagliatele a cubetti e fatele saltare in una padella abbastanza alta con uno spicchio d’aglio e dell’olio evo per 5 minuti. Aggiungete il polpo tagliato a rondelle e fate insaporire aggiustando di sale e pepe. Sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare. Mettete i pelati e fate cuocere per 10 minuti a fiamma bassa aggiustando sempre di sale e pepe. Scolate i ceci e metteteli nella zuppa lasciando cuocere per altri 5 minuti. Spegnete e servite calda con un crostone di pane e dell’olio evo.

…Buon Appetito…

IMG_5245.JPG

IMG_5246.JPG

Empanadas Argentine in Italia…

Adoro le empanadas, una volta le mangiavo spesso ma adesso i ristoranti argentini in Italia si sono ridotti drasticamente, almeno dalle mie parti… Quindi ho deciso di preparale con l’aiuto della mia ragazza. Ho trovato varie ricette su internet e ho cercato di prendere il meglio da ognuna di esse, naturalmente la mia non è l’originale, ma comunque una gustosa e molto simile alternativa…buon weekend a tutti…

Ingredienti per 10 empanadas

per la pasta
200 g di farina tipo 00
50 g di semola rimacinata
125 ml circa d’acqua tiepida
25 g di olio evo
5g sale

per il ripieno
200 g di carne di manzo macinata
20 g di olive nere denocciolate
1 cipolla bianca grossa
1 peperone rosso
1 cucchiaino di peperoncino polvere
1 cucchiaino di paprika dolce in polvere
Prezzemolo
25 g di burro
Olio Evo

Preparazione
Prendete una ciotola, aggiungete la farina setacciata, l’acqua tiepida, il sale e l’olio. Impastate bene facendo amalgamare tutto fino ad ottenere un composto abbastanza molle ma non appiccicoso. Coprite con carta trasparente, lasciate riposare in un luogo fresco e asciutto per 30 minuti.

Prendete una pentola, metteteci il burro, la cipolla tritata fine e fate soffriggere. Aggiungete la carne macinata e lasciate cuocere per 5 minuti, poi aggiungete il peperone tritato, il prezzemolo, la paprika e il peperoncino. Lasciate insaporire il tutto e terminate la cottura per altri 10 minuti. Spegnete la fiamma e aggiungete le olive denocciolate tagliate grossolanamente.

Prendete la pasta e tiratela fino a farla diventare dello spessore di 2/3 mm circa. Con il coppapasta dal diametro di almeno 12 cm ricavate dei cerchi e farciteli con il ragù speziato. Chiudete a forma di luna e con la forchetta sigillate i bordi.

Friggete a 170 gradi in friggitrice o padella per 8 minuti circa. Servite con salsa tartara o maionese all’aglio.

Buon Appetito

IMG_5673.JPG

IMG_5675.JPG

IMG_5670.JPG

IMG_5671.JPG

IMG_5679.JPG

Peperoni ripieni di riso ai 3 cereali, scamorza e mortadella…

La mia ragazza adora i peperoni e spesso glieli preparo ripieni, ma tutte le volte non mi esce mai una farcia perfetta…fino a oggi, fino a questa ricetta. Provare per credere o credere senza provare, a voi la scelta.

Ingredienti per 4 peperoni
4 peperoni
250g riso tre cereali
250 g scamorza affumicata
250 g di mortadella
50 g pane cassetta
50 g parmigiano grattugiato
50 g pan grattato
Olio evo
Burro
Sale
Pepe

Preparazione
Lessate il riso in abbondante acqua salata. Scolatelo 5 minuti prima e raffreddatelo sotto l’acqua fredda. Tritate con il mixer la scamorza affumicata, la mortadella, il pane in cassetta aggiungendo un filo d’olio, sale e pepe. Quando otterrete un composto omogeneo e ben tritato togliete e mettete in una bacinella aggiungendo il riso ai tre cereali, il pan grattato e il parmigiano grattugiato. Mescolate bene aggiungendo un filo d’olio per amalgamare meglio il tutto. Pulite i peperoni eliminando la “testa” dove è ubicato il picciolo in modo tale che vi rimanga una sacca, togliendo i semi e la parte interna bianca. Riempite con la farcia i peperoni e adagiateli in piedi su di una teglia, aggiungete un filo d’olio e inserite una noce di burro all’interno del ripieno. Infornate a 180° per 50/60 minuti tenendo d’occhio che non brucino. Servite caldi senza bruciarvi la lingua.

…Buon appetito…

IMG_5609.JPG

IMG_5621.JPG

Spaghettoni con gamberoni esplosivi…

Ecco il ritorno dei miei tanto amati gamberoni, era un po’ che non li cucinavo e quindi ho deciso di svelarvi una delle mie ricette più saporite, gustose e semplici da realizzare. I gamberoni dal loro gusto delicato ma deciso, le acciughe forti e salate, le olive compatte e buone, i capperi che mi fanno impazzire e il pecorino che manteca il tutto…mi raccomando salate pochissimo la pasta.

Ingredienti per 4 persone
400 g di spaghettoni
8 gamberoni
4 filetti d’acciuga sottolio
15 pomodori datterini
Una manciata di capperi piccoli sotto sale
Una manciata di pecorino romano
15 olive nere denocciolate

Preparazione
Lessate gli spaghettoni in abbondante acqua salata. Prendete una padella, aggiungete un filo d’olio e fateci soffriggere uno spicchio d’aglio e le acciughe private del loro olio. Aggiungete i gamberoni tagliati a cubetti dopo averli puliti e privati della testa e del guscio, lasciate scottare due minuti per lato e aggiungete le olive nere, i capperi privati del sale e i datterini. Scolate gli spaghetti al dente e fateli saltare in padella con poca acqua di cottura e mantecate con un filo d’olio e il pecorino romano.

Impiattate e buon appetito

IMG_5634.JPG

Bocconcini di pollo al limone…

Ecco una ricetta semplice che chiede poco tempo e pochi ingredienti. Buona serata a tutti…dimenticavo, oggi ho fatto i ravioli ripieni di zucca e…. Poi quelli al baccalà e… Ma non ditelo a nessuno.

Ingredienti per 4 persone
800 g di petto di pollo
Q.b semola di grano duro rimacinata
2 limoni
10 g di burro
1 bicchiere di latte
Olio evo
Sale

Preparazione
Pulite il petto di pollo e tagliatelo a piccoli cubetti. Infarinateli con la semola rimacinata eliminando l’impanatura in eccesso.

Sciogliete il burro in una padella e fate cuocere i bocconcini di pollo per 10 minuti a fiamma bassa. Quando saranno tenerissimi, aggiungete il succo di limone, fate evaporare e aggiungete il bicchiere di latte.
Aggiustate di sale e lasciate rapprendere per pochi minuti.

…Servite caldo e magari con del buon purè di patate…Buon Appetito

IMG_5594.JPG