Ma arriva l’estate?…Astice Blu e Granchio Granciporro…

Ma arriva l’estate?…Ecco l’ultima ricetta di “quel sabato passato che è entrato nella leggenda”. Una ricetta non proprio abbordabile, diciamo molto costosa, ma comunque per una volta nella vita andava fatta. Abbiamo trovato questi fantastici Astici Blu, davvero spettacolari cromaticamente e delle bestie di Granciporro da film horror. Ho sporcato ovunque, cucina, giardino portico etc…, ma non importa perché nulla ti ripaga di più delle facce commosse, deliziate e sazie dei tuoi commensali, dei tuoi amici…e poi non ho pulito io.

IMG_3165

Ingredienti
Astice Blu 6 da 500 gr
Granchio Granciporro 6 da 800 gr
Pomodori datterini
Cipolla di tropea
Aceto di mele

Per la salsa all’aglio
Burro
Aglio
Basilico

Per la salsa piccante
Prezzemolo
Peperoncino fresco
Limone
Aglio
Olio evo
Sale
Pepe

Preparazione
Prepariamo la salsa al burro. Prendete 250 gr di burro e fatelo sciogliere a fuoco basso in un padellino senza farlo bruciare. Aggiungete 4 spicchi di aglio tritato fine e qualche foglia di basilico. Lasciatelo insaporire e fatelo raffreddare nel pentolino. Quando sarà freddo filtratelo con un colino eliminando l’aglio e il basilico.

Prepariamo la salsa piccante. Mettiamo il una ciotola dell’olio, con il prezzemolo tritato, il peperoncino sminuzzato (abbondante), l’aglio privato della buccia diviso in due, il limone, un pizzico di sale e poco pepe. Mischiamo bene e facciamo riposare per almeno 1 ora in frigo.

Preparate dei grossi piatti con sopra pomodori datterini divisi in due e la cipolla di Tropea lasciata marinare in acqua e aceto per almeno 1 ora.

Gli astici e i granchi vanno conservati in frigo o al fresco e devono assolutamente rimanere vivi per non indurire la carne.

IMG_3155

Mettete a bollire in un pentolone abbondate acqua (non salatela). Io non ho messo nessun aroma perché voglio gustarmi tutto il sapore fresco del mare.

IMG_3154

Risciacquate bene gli astici e i granchi vivi sotto l’acqua fredda. Fate attenzione che le chele degli astici siano legate con degli elastici, altrimenti potrebbero essere dolori per le vostre dita.

IMG_3157

Quando l’acqua bolle inserite una volta gli astici nel pentolone ricordandovi di togliere l’elastico sulle chele (altrimenti la carne delle chele sarà più dura) e coprite con un coperchio per proteggervi dagli schizzi causati dal loro dimenarsi. Potreste sentire dei pianti quando saranno nell’acqua, se siete molto suscettibili tappatevi le orecchie o alzate la musica.

IMG_3198

Passati 10 minuti gli astici blu avranno cambiato colore diventando rossicci, toglieteli uno e uno e fateli raffreddare.

IMG_3208

IMG_3212

Nella stessa acqua di cottura degli astici metteteci a cuocere i granchi. Il loro tempo di cottura è intorno ai 16/18 minuti.

IMG_3214

IMG_3216

IMG_3218

Toglieteli uno a uno e fateli raffreddare. Nel frattempo tagliamo a metà l’astice partendo dalla coda e lo adagiamo sul piatto con la verdura. Lo serviamo con la salsa al burro, aglio e basilico.

IMG_3220

Prendete i granchi, togliete la coda e aiutandovi con un grosso coltello e uno batticarne apritelo in due. Non eliminate niente, ognuno mangerà quello che si sente di mangiare. Servitelo su di un piatto con la salsa piccante.

IMG_3234

…Buon appetito…

N.B. Onestamente parlando, il Granciporro mangiato dopo l’astice non sa quasi di niente. Non che non sia buono, ma dopo un Astice Blu, qualsiasi cosa perde sapore.

IMG_3224

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...