Fajitas affumicate e quasi light con tortillas di kamut e semolino…

Stasera io e la mia ragazza abbiamo una fame da lupi, ma ci siamo dovuti mettere leggermente a dieta dopo un lungo weekend composto da: un matrimonio, un compleanno e una cena in compagnia…così abbiamo rivisitato una ricetta che per noi è diventata un must “spezzafame”, cercando di ridurre i grassi il più possibile…Abbiamo anche pensato di preparaci artigianalmente le tortillas, utilizzando delle farine diverse dal solito…La ricetta vincente di oggi deve avere pochissimo olio, niente burro e solo carne bianca…ma vi assicuro che il gusto rimane invariato…provare per credere…
Poi ricordo che io non do quasi mai le dosi degli ingredienti, perché, onestamente parlando spesso vado a occhio e credo che solo così si possa imparare a cucinare…il mio blog non è ne un lavoro ne una professione, quindi scrivo quello che mi viene in mente, come mi viene in mente…mi scuso se spesso sbaglio la grammatica, la sintassi e l’ortografia…ma ciò avviene perché scrivo velocemente nel poco tempo che ho a disposizione durante la giornata…La cosa però che più conta per me è di riuscirvi a passare l’amore e la passione che la cucina mi dà ogni giorno…grazie a tutti…

Ingredienti
Petto di pollo
Peperoni gialli, verdi e rossi
Pomodori piccadilly
Birra Leffe bionda
Scamorza affumicata
Cipolla Tropea
Aglio
Olio evo
Peperoncino
Sale
Pepe

per le tortillas
Farina di Kamut 75 gr
Farina di semola rimacinata 75 gr
Bicarbonato di sodio
Sale
Olio evo
Acqua temperatura ambiente

Preparazione
Pulite il petto di pollo e tagliatelo a listarelle. Mettetelo a marinare con la birra leffe in frigo per 1 ora.

Prendete una bacinella, mettete la farina di kamut, la farina di semola, un pizzico di sale, un cucchiaino di bicarbonato, un cucchiaio di olio e amalgamate il tutto con un bicchiere d’acqua tiepida fino ad ottenere un composto omogeneo. Lasciate riposare per mezzora a temperatura ambiente coperto da un canovaccio umido. Passato questo tempo formate delle palline e mettetele da parte.

Mettete l’aglio diviso in due e metà cipolla di Tropea tagliata a rondelle in una padella con un filo d’olio. Fate appassire a fuoco lento, aggiungete i pomodori piccadilly divisi in quattro e mettete un cucchiaio di zucchero per togliere l’acidità del pomodoro. Fate cuocere cinque minuti a fiamma bassa. Regolate di sale e pepe e spegnete la fiamma.

Pulite i peperoni e tagliateli a listarelle. Fateli stufare in un cucchiaio di olio per almeno 25 minuti (devono essere tenerissimi). Aggiungete il sugo che avete preparato precedentemente. Amalgamate bene e spegnete la fiamma.

Scolate bene il pollo marinato. Fatelo saltare in padella aggiungendo mezzo cucchiaio di olio. Aggiustate di sale, pepe e lasciate cuocere per 5 minuti. A questo punto aggiungete i peperoni stufati e lasciare rapprendere tutto. Sarà pronto quando si formerà una crosticina croccante sulla carne e i peperoni.
Spegnete la fiamma e aggiungete poca scamorza affumicata a cubetti. Chiudete il coperchio e lasciate sciogliere con il vapore due minuti.

Prendete le palline, stendetele su carta da forno e tiratele con un mattarello fino ad ottenere la classica forma tonda della tortillas. Scaldate una padella abbastanza larga e cuocete le tortillas per 30 secondi per lato.

Mettete le tortillas su un piatto. Aggiungete la carne e la verdura affumicati alla scamorza. Chiudete a rotolo e servite ben calde.

…Buon appetito…

20140629-204200-74520529.jpg

20140629-204045-74445674.jpg

20140629-204159-74519891.jpg

20140629-204113-74473076.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...